Molestie sessuali: in aspettativa il capo della Pixar, big dei cartoni animati

John Lasseter, il capo creative della Pixar e degli studi di animazione di Disney, si è messo in aspettativa per 6 mesi, dopo una serie di “passi falsi” da lui compiuti.

Nei giorni scorsi i giornali avevano riportato indiscrezioni contro di lui, con un evidente fondo di verità se hanno portato il genio dei film di animazione (che gli sono valsi due premi Oscar) ad autosospendersi e a definirsi “non all’altezza del suo compito”.

Tra i suoi lavori più famois c’è la saga di “Toy Story”, che ha rivoluzionato il mondo dell’animazione, “Frozen” e “Zootropolis”.

Conversazioni difficili
In un memo allo staff, l’executive che ha costruito i Pixar Animation Studios e resuscitato il business dei cartoni animati Disney, ha spiegato che la decisione è stata presa dopo una serie di “conversazioni difficili”.

L’aspettativa di Lasseter (nella foto) arriva dopo lo scandalo delle molestie sessuali scoppiato con le accuse al capo della Miramax, Harvey Weinstein.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto