Maltempo più intenso: allerta gialla su Lombardia, Friuli, Veneto e Toscana

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso per la giornata di oggi, martedì 22 settembre, un’allerta gialla sul Lazio, parte di Toscana, Umbria, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. La situazione meteorologica, dunque, resta virata al peggio con instabilità atmosferica, forti rovesci e temporali sulle regioni del Nord e del Centro. A rischio pioggia e temporali – spiegano gli esperti del sito IlMeteo.it – saranno praticamente tutte le zone. Neve sulle montagne a partire dai 1400 metri.

Tregua in serata

Va segnalato che, dal pomeriggio e la sera forti, temporali e locali nubifragi potrebbero penalizzare in particolare la Liguria di centro-levante, le coste settentrionali della Toscana, la Lombardia e l’ovest del Veneto. Tra la tarda sera e la notte successiva, il maltempo comincerà un po’ ad attenuarsi nonostante insisteranno ancora rovesci e temporali sulla Liguria e piogge sparse sul resto del Nord e lungo la fascia tirrenica del Centro.

Forti temporali su Piemonte, Liguria ed Emilia: l’estate finisce oggi, le notizie del 21 settembre 2020

Il periodo tutto sommato caldo e stabile che ci ha accompagnato nell’ultimo periodo ha ormai le ore contate, dalla settimana che inizia, infatti, sono attesi cambiamenti radicali: già da oggi, lunedì 21 settembre, tornano forti temporali e un clima via via più fresco. Lo annuncia ilmeteo.it. E non è finita qui, poi un ciclone colpirà l’Italia pilotandoci in pieno nella stagione autunnale. Facciamo il punto della situazione tracciando una tendenza con le previsioni giorno per giorno.

Le zone a rischio

Come detto i primi segni di cambiamento ci saranno nella giornata odierna quando un fronte perturbato raggiungerà il nostro Paese provocando rovesci temporaleschi in particolare su arco alpino, Piemonte, Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna. Qualche temporale interesserà anche la Toscana (al mattino) e gli Appennini centrali (al pomeriggio). Più sole invece sul resto del Paese con temperature più che gradevoli.

Mercoledì peggiora

Copione simile anche domani con ancora tante e nubi e piogge intense sulle regioni del Nord. Anche le temperature sono previste in sensibile calo riportandosi su valori più consoni al periodo. Mercoledì 23 settembre le condizioni meteo sono previste in ulteriore peggioramento. Un vortice ciclonico in discesa dal Nord Europa richiamerà umide correnti dai quadranti meridionali che, attraversando il Mar Mediterraneo ancora caldo per la stagione, si caricheranno di umidità generando imponenti nubi temporalesche che avranno come bersaglio dapprima la Sardegna, poi la Toscana, Lazio e quindi il Nord Italia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto