Malanni gastrointestinali per 100.000 italiani: “Come curarsi in tempi di Covid”

Non solo Covid-19. “Come ogni estate iniziamo a registrare segnalazioni di malanni gastrointestinali di tipo virale o legati all’alimentazione. Quest’anno poi c’è una preoccupazione in più, perché questo tipo di sintomi può essere presente anche in pazienti positivi al nuovo coronavirus”. A segnalarlo è il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco (nella foto sotto), che stima “circa 100 mila casi questa settimana di italiani colpiti da queste forme”.

“Meglio l’automedicazione responsabile”

“In genere”, aggiunge, “si tratta di un malanno passeggero, senza febbre o con una febbricola, che si risolve da solo in pochi giorni. In estate occorre fare particolare attenzione al rischio disidratazione. Inoltre, in generale ma ancor di più tenuto conto della pandemia in corso, è opportuno raccomandare ai pazienti di restare a casa, dedicandosi a un’automedicazione responsabile. E, nel caso di problemi persistenti, contattare il proprio medico”, conclude.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto