Google blocca le “revenge porn”, le vendette a luci rosse

Stop alle vendette a luci rosse sul web. Google ha deciso di oscurare il cosiddetto “revenge porn”, che è la pubblicazione su Internet per vendetta di immagini intime senza consenso.

 

aaarevenge

Un fenomeno in crescita
Le “luci rosse” per vendetta stanno aumentando sul web. A partire da quest’estate Google inizia dall’eliminare i link ai siti che ospitano questo tipo di materiale.
Il provvedimento verrà applicato su richiesta delle vittime. Il grande motore di ricerca metterà a disposizione una richiesta da compilare online, attraverso la quale si chiede la rimozione dai risultati di Google dei link che conducono a tali immagini.

 

Le immagini però resteranno

L’intervento purtroppo non rimuove dal web le immagini, ma impedisce solo di trovarle. Esse rimarranno accessibili a chi ne conosce l’indirizzo web.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto