Cuocevano il pane con legna verniciata e calce: sequestrati 13 forni

Nel fuoco che serviva a cuocere il pane non ci finiva la legna da ardere, ma chiodi arruginiti e vecchi pezzi di legno provenienti da cantieri edili, spesso verniciati.
Sono così stati sequestrati 13 forni nella provincia di Napoli, a seguito di un’indagine condotta dai carabinieri di Napoli e dai Nas.

3,5 tonnellate di pane sequestrate
63 le persone denunciate, circa 3,5 le tonnellate di pane sequestrate e multe per 100 mila euro. Nelc orso dell’indagine sono stati controllati 200 forni, predisposti posti di blocco su strada per intercettare e verificare mezzi usati per il trasporto e, infine, ispezionato market e negozi di alimentari.

Chiodi e calce
I forni abusivi a cui i carabinieri hanno messo i sigilli si trovano tutti nella provincia di Napoli: 6 ad Acerra, 3 ad Arzano e 4 a Crispano, Pomigliano d’Arco, Afragola e Casoria. Alcuni sono stati trovati in condizioni igienico sanitarie pessime. In uno, in particolare, sono stati trovati depositi di legna proveniente da scarti di cantieri edili, con chiodi arrugginiti ed evidenti tracce di calce e vernici.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto