Il Guardian: “Facebook non sa moderare sesso e violenza”

Inchiesta rivelatrice su Facebook di un importante quotidiano inglese. Il Guardian – è questo l’autorevole giornale – rivela per la prima volta le regole e le linee guida segrete di Facebook. Dopo una lunga inchiesta il quotidiano britannico è entrato in possesso di un centinaio di manuali con le regole da rispettare e su come moderare argomenti come violenza, razzismo, terrorismo, odio e pornografia.

“Non è in grado di controllare i contenuti”

Una fonte del quotidiano sostiene che “Facebook non è in grado di controllare i suoi contenuti, è cresciuto troppo in fretta, raggiungendo dimensioni enormi”.

Una delle difficoltà maggiori è quella di reagire in casi come il cosiddetto “revenge porn” (le persone lasciate che si vendicano postando immagini intime e personali per danneggiare l’ex partner): in molte situazioni occorre decidere se l’immagine è appropriata in meno di 10 secondi, vista la mole di lavoro per i moderatori. E non sempre ci si riesce.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto