Volley: le azzurre prime nel torneo preolimpico di Tokio

Le azzurre chiudono il torneo preolimpico di Tokio con 6 vittorie in 7 partite. Un’ottima spedizione per Bonitta e le sue giocatrici in Giappone.

Le azzurre, alla fine, sono anche prime nel torneo di Tokio, grazie alla sconfitta dell’Olanda col Giappone. Le olandesi devono sommare, infatti, due socnfitte, mentre l’Italia ne ha una sola, proprio contro la squadra di Guidetti.

Da Tokio ottengono il passaporto per Rio, assieme all’Italia, il Giappone, l’Olanda e la Corea del Sud.

 

La vittoria delle giovanissime azzurre

 

La partita con le kazhake Del Core, Chichella & C. la vincono per 25-22,  25-16 e 25-19. La capitana, Antonella Del Core, napoletana che gioca da alcuni anni in Russia, sposata con Francesco (nella foto con lei) dopo le Olimpiadi vuole diventare mamma. È arrivato il momento visto che ha 36 anni. E poi la sua love story va avanti di 4 anni in 4 anni. L’attuale marito le regalò, infatti, l’anello di fidanzamento alle Olimpiadi di Londra nel 2012.

aaaaaaaaaaaaadelcore

Italia-Kazhakistan: l’ultima partita

Il terzo set con le kazhake finisce senza affanni: 25 a 19 per le azzurre che vincono in tre set.

Bonitta comincia la partita schierando le giovanissime. Malinov in regia, Paola Egonu opposta, Gennari e Sylla alla mano, Chirichella e Danesi centrali, Sirressi per la prima volta in queso torneo in campo come libero. Eppure è campionessa d’Europa. Saranno 12 le azzurre che andranno alle Olimpiadi. Non sarà facile sceglierle. E il girone delle azzurre si profila, oltretutto, di ferro con Cina, Usa, Serbia e Olanda. D far tremare le vene dei polsi. Ma una csa alla volta.

 

Grande equilibrio iniziale

Il set inizia con un grande equilibrio, ma con le azzurre che presto finiscono dietro, sia pure di pochi punti. Ma si arriva a metà del primo set in perfetta parità. L’Italia passa poi avanti sul 18-17, che presto diventa 21-18. La Egonu (qui sopra e nella foto di apertura), in questa fase, domina la scena. Ma le kazhake raggiungono il 22 pari. A quesot punto Bonitta chiama il time out. Subito dopo l’Itala torna avanti con due set point: 24-22. E tocca alla ventenne Ofelia Malinov chiudere il set: 25-22.

aaaaaaaaaultimaitalia

L’ultima è quella di oggi, alle 8,30 contro il Kazakhistan, in diretta alle 8,30, su SkySport1 (anche streaming). Dovrebbe essere la sesta vittoria del torneo, se Chirichella, Del Core, Mylla, Egonu e tutte le altre della spedizione non si saranno già rilassate dopo il pass olimpico ottenuto ieri. Le azzurre saranno in campo alle Olimpiadi dla prossimo 6 agosto. Ottimo risultato per una squadra con diverse under 23 e addirittura due diciassettenni di grande valore in campo (Paola Egonu e Alessia Orro).

aaaaaaaaasfilata

Le azzurre del volley, come i giocatori della nazionale maschile, sono già a Rio. Giocheranno la loro Olimpiade, la quinta consecutiva, conquistata al torneo preolimpico di Tokio. Resta ancora una partita da giocare domani mattina contro il Kazhakistan, ma il risultato è ininfluente. Anche se le azzurre vorranno chiudere un ciclo che le ha viste smepre vincitrici, ranne che contro l’Olanda.

L’Italia ha vinto anche contro il Giappone, dopo qualche sofferenza, aggiudicandosi il tie break per 15-9. È la quinta vittoria, a Tokio, per le ragazze di Bonitta, sconfitte solo dalla “bestia nera” Olanda.

aaaaaaaaaotalia

Ottima la squadra messa in campo oggi da Bonitta con un mix di giovani come la Orru, la Sylla, la Egonu, la Chirichella e giocatrici più esperte come la Guiggi, la Centoni e la capitana Del Core. Bravissima anche Francesca Piccinini che, da campionessa d’Europa, è rimasta quasi sempre fuori, senza mai avviare polemiche.

Missione compiuta. L’ultima partita di Tokio – Italia-Kazakhistan – si giocherà domani alle 8,30, diretta SkySport1 (anche streaming).

aaaaaaaaasfilata

Alle azzurre anche il terzo set

L’Italia vince anche il terzo set per 27 a 25 e va al tie break. Ma non ha bisogno di vincere la partita (anche se sarebbe bello) perché – per i calcoli complicati che governano questo torneo preolimpico – la squadra di Bonitta è già alle Olimpiadi, come la Corea del Sud e l’Olanda. Il Giappone, invece, deve ancora conquistarsi il pass.

Nel quarto set le azzurre risentono un po’ della qualificazione già ottenuta e si rilassano un po’. Combattono ugualmente la loro partita ma il Giappone si porta sul 24-17. Ora ha 7 set point. Ma il primo è annullato dalle azzurre. La squadra di Bonitta ne annulla anche un altro: ora il punteggio è di 24-19. Cristina Chirichella si fa ancora valere: 24-20. Il Ct del Giappone chiama un time out per far tirare il fiato alle sue. Miriam Sylla annulla un altro set point: 24-21 per le giapponesi, che prò chiudono subito dopo sul 25-21.

Si va al tie break.

Un primo set difficile per le azzurre

Primo set difficile delle azzurre contro il Giappone per quella che potrebbe essere una partita decisiva per la qualificazione olimpica. Le azzurre viaggiano punto a punto fino al 10 pari, poi il Giappone le stacca di 4 punti. Il set sembra mettersi male. Ma l’Italia rimonta fino al 18-18. E il punto successivo è della squadra di Bonitta. Un ace di Martina Guiggi porta l’iTalia sul 20-18.

Ma le giapponesi conquistano il diciannovesimo punto. Finale del set ad alta tensione. Giappone sul 20 a 20. Il ventunesimo punto è sull’asse Orro-Chirchella. Ma arriva il 21 pari. Il 22° punto è del Giappone, ma arriva il 22 pari. Challenge sul 23° punto. Il touch c’è stato. Vantaggio per le giapponesi. L’Italia è migliorata con l’ingresso della Centoni, ma le giapponesi si portano s unpunto dal set: 24-22. Ma subito dopo la Silla mette a terra la palla del 24-23. Chirichella al servizio. Sbaglia e il set è del Giappone: 25 a 23. Peccato.

aaaaaaaagiappone

Il secondo set

Si decide nelle abttute finali il seocndo set. L’Italia è avanti di due punti ma si fa recuperare sul 24 pari. Importante l’ingresso in campo di Paola Egonu, che infila tre punti uno dietro l’altro. Si gioca sul 24 pari. Anche Sylla è bravissima: 25-24 per l’Italia. Ma il set point è annullato: 25 pari. Sbagliano le giapponesei: 26-25 per le azzurre. E alla fine Egonu regala anche una bomba che dà il 27-25 alla squadra di Bonitta. Si ricomincia sull’unoo pari. E si va al terzo set.

Il terzo set

Intensissimo il terzo set, giapponesi quasi sempre davanti, ma le azzurre sono lì attaccate nel punteggio. Si arriva al 22-20 per il Giappone. Ci pensa Miriam Sylla a metetre aterra il 21° punto.  Al servizio va Cristina Chirichella. Ma il Giappone conquista il 23-21. Ancora Sylla mette a terra il 22° punto. Egonu con un ttimo servizio, segue muro di Martina Guiggi e arriva il 23 pari. Time out del Ct giapponese. L’Italia ha recuperato in un momento fondamentale. Il Giappone conquista un 24-23, abbastanza fortunoso. Bonitta chiama un challenge, inutilmente.

Martina Guiggi riconquista il 24 pari. Ma stavolta è il Ct giapponese a chiamare “L’occhio di falco”. La palla però è buona per lItalia: 24-24. Ma il Giappone conquista il 25° punto. Il coraggio della Orru ridà il pareggio all’Italia: 25 pari. E Cristina Chirichella con un muro realizza il 26° punto per la squadra di Bonitta. E ancora la Chirichella conquista il 27-25. L’Italia è già a Rio, in questo momento perché 2 set bastavano all’Italia per qualificarsi.

La partita di mezzogiorno

Si cambia orario per una delle partite che potrebbe essere determinante per la qualificazione deglle azzurre alle Olimpiadi di Rio. Oggi si gioca, infatti, contro il Giappone intorno a mezzogiorno (12,10), ora italiana. Diretta su RaiSport 2, anche streaming (ma – assurdamente – non visibile sul satellite di Sky).

Il Giappone è una squadra molto forte, soprattutto in difesa e che gioca in casa, sostenuta da 10.000 tifosi.
Con una vittoria, le azzurre avrebbero la certezza aritmetica della qualificazione per il Torneo di Rio 2016, che potrebbe arrivare anche nel caso in cui nelle gare precedenti alla nostra arrivasse, contemporaneamente, la sconfitta della Thailandia, opposta alla Corea, e del Perù contro l’Olanda.

Ma meglio contare su se stessi, dopo la serie di 4 vittirie colte dalla squadra di Bonitta a Tokio, con una sola sconfitta, quella contro la “bestia nera” Olanda, del Ct modenese Guidetti.

L’ultima partita delle azzurre nel girone preolimpico sarà quella di domani: Italia-Kazakhistan (ore 8,30).

aaaaaolandesi

Con l’Olanda tre sconfitte consecutive

Tre confronti e tre sconfitte negli ultimi messi. L’Olanda si conferma bestia nera delle azzurre, che perdono in soli tre set una partita che le ha viste sempre più deconcentrate.

Dopo aver subito due 25-21, il terzo se ne va con un punteggio ancora più netto: 25-14.

Sconcertante anche il Ct Bonitta, che inserisce una giocatrice esperta e recente campionessa d’Europa, come Francesca Piccinini, soltanto alle ultime battute del terzo set.

 

Domani a mezzogiorno c’è il Giappone

Ma è l’insieme dei cambi ad essere stato oggi poco convincente. Ora l’Olanda è in testa alla classifica assieme all’Italia. Le possibilità di qualificazione a Rio restano intatte (o quasi) per le italiane, nonostante la netta sconfitta di oggi. L’italia torna in campo domani, intorno a mezzogiorno, per affrontare il Giappone. Ora non può più sbagliare se vuol salire sull’aereo per Rio.

L’Italia per qualificarsi eve vincere una delle due partite che rimangono. Quella contro il Giappone potrebbe essere una buona occasione per chiudere il discorso.

aaaaaaapiccinini

L’Italia parte bene, poi…

Parte bene l’Italia nella sfida decisiva con l’Olanda. Accumula anche 4 punti di vantaggio, ma poi le olandesi cominciano a macinare punto su punto e, alla fine, vincono il primo set con un 25 a 21, che suona come una punizione eccessiva.

Vediamo se il secondo set andrà meglio per la squadra di Bonitta, fin qui imbattuta.

Invece anche il secondo set segue l’andamento del primo. L’Italia gioca bene la prima parte, ma poi si fa raggiungere e superare. Finisce come nel primo set 25-21. Le azzurre vengono meno nei momenti decisivi della partita.

 

Una sfida decisiva

È arrivato il momento della sfida decisiva per il primato in questa preolimpica di volley che si sta giocando in questi giorni a Tokio.

La partita di oggi è tra due team leader come l’Italia di Bonitta e l’Olanda di Giovanni Guidetti, modenese. La diretta (anche streaming) doveva andare in onda alle 8 su RaiSport1 (anche streaming). Ma ci devono essere problemi, perché stanno andando in onda delle repliche di esibizioni di pattinaggio sul ghiaccio. Belle, ma la diretta del volley, molto attesa, è un’altra cosa.

Comunque la diretta da Tokio è iniziata alle 8,30, senza nessuna giustificazione per il ritardo.

L’Italia è stata sconfitta dall’Olanda nelle ultime due sfide europee. Se le azzurre oggi vincono, sono matematicamente alle Olimpiadi. Ma anche se perdono hanno ancora molte chance.

aaaaaadelco

Le azzurre: quattro partite e quattro vittorie

Quattro partite e quattro vittorie consecutive. L’Italia del Ct Bonitta ha battuto la notte scorsa anche il Perù. Tre set a zero: (25-19, 25-16, 25-17). La qualificazione matmatica alle Olimpiadi non c’è ancora, ma la quarta vittoria su 4 incontri disputati vale quasi il biglietto per l’aereo che porta a Rio de Janeiro.

Le azzurre – migliore in campo Cristina Chirichella (nella foto in apertura, mentre qui sopra c’è un’altra campionessa come Antonella Del Core) – rafforzano il primo posto solitario nel girone il primato. Ma venerdì mattina, 20 maggio, alle 8,30 dovranno affrontare un match che negli ultimi tempi hanno gradito molto poco con le vice campionesse d’Europa dell’Olanda che potrebbe anche sancire l’aritmetica promozione ai Giochi.

 

L’appuntamento con le peruviane

Alle ore 3, tra stanotte e mercoledì, le azzurre affrontano la squadra guidata dal brasiliano Mauro Marasciulo, che gli appassionati ricordano nel nostro campionato. Le peruviane sembrano avversario alla portata di Del Core (nella foto qui sopra) e compagne. Ma le sud-americane sono la rivelazione del torneo con due vittorie su tre gare disputate. L’appuntamento per i tifosi che soffrono d’insonnia o particolarmente nottambuli è su RaiSport1 (ancche streaming). Diretta tv alle 3.

aaaathailandiauno

 

La vittoria sulla Thailandia

Seconda partita del torneo preolimpico di Tokio stanotte alle 3. Fniscecon la seconda vittoria dell’Italia. Le azzurre perdono il primo set per 17 a 25, vincono gli altri tre con il punteggio di 25-16, 25-17, 25-16.

All’Italia di Marco Bonitta è toccato affrontare una Thailandia molto concentrata, dopo la vittoria di ieri sera in 4 set contro la Corea del Sud. L’inizio è spiazzante per le azzurre, che perdono il primo set. Ma dopo alcuni cambi, le ragazze di Bonitta riescono a portarsi sul  2-1. Decisivo l’innesto di Paola Egonu in una partita che non è mai stata facile.

La vittoria contro le thailandesi, che hanno battuto la Repubblica Dominicanoa, rappresenterebbe un pass quasi assicurato per le Olimpiadi. Ma l’inizio del quarto set è molto equilibrato. Si va avanti punto a punto fino al time out dell’8-6 per la squadra di Bonitta. Al secondo time out tecnico azzurre ancora avanti per 16-12. La partita è molto combattuta e le thailandesi non mollano. Ma l’Italia riesce a superare i 20 punti in testa e con un bel distacco. Ora il risultato è di 21-13. Le azzurre restano concentrate e la partita finisce con un 25-16 e il 3-1 che rappresenta un passo avanti importante verso le Olimpiadi di Rio. Prossimo appuntamento marte 17 contro la Repubblica Dominicana.

La migliore al servizio è stata la Cristina Chirichella, la miglior schiacciatrice Paola Egonu.

aaaatokio

Una prima partita con qualche tensione evitabile

Non va liscia come sembrava la prima partita del torneo preolimpico dell’Italia. La squadra di Bonitta, infatti, dopo aver vinto per 25-15 e per 25-20 i primi due set, cedono il terzo alle sudcoreane per 27 a 25. Le azzurre giocano il quarto set con molta tensione, ma erano apparse deconcentrate nei momenti decisivi del terzo.

Nel quarto set il Ct si decide a mandare in campo Paola Egonu e Myriam Sylla e la squadra ritrova una sua capacità di attaccare. Le due mettono a terrala gran parte delle palle vincenti del set.

Ma le italiane hanno consentito alle avversarie di trovare fiducia. Comunque si  portano avanti 15-13.

Antonella la fiduciaria

È sempre Antonella Del Core la fiduciaria di Bonitta. È alla veterana che il Ct parla durante i time out, come se Antonella dovesse fargli da tramite con l’intera squadra. Il set comincia a pendere dalla parte delle italiane. Ora il punteggioè 18-14. E le cose migliorano punto dopo punto. Si chiude con un 25-18 che dà il 3-1 della vittoria e con un Bonitta scatenato a festeggiare. Si vede che se l’è vista brutta anche lui dopo il terzo set.

Domani (alle 3 della notte fra sabato e domenica) c’è la Tailandia. Qualcosa occorrerà correggere. Non è ancora grand’Italia, ma vince.

aaaabonitta

 

Bonitta all’inizio punta sulle veterane

Bonitta nel primo set punta sulle “veterane” azzurre. In campo la Piccinini, la Guiggi, la Ortolani, la Chirichella tra le altre. Non si vede il “nartello” Egonu. Le azzurre partono bene, con qualche eccesso di confidenza a metà del primo set, che consente alle coreane di risalire fino al 20-14. Ma la differenza di classe tra le due squadre è evidente e le italiane si aggiudicano il primo set per 25 a 17, anche se non convincono del tutto per le troppe distrazioni che si sono concesse.

 

A Tokio il torneo di qualificazione alle Olimpiadi

Inizia stanotte alle 3 il torneo di qualificazione olimpica della suadra di volley femminile. Le ultime ore sono state accompagnate dalle polemiche seguite all’esclusioneda parte del Ct Bonitta (nella foto sopra) di una delle più seguite pallavoliste azzurre, la Diouf, che pure era stata portata in Giappone, ma che è finita fuori perché “fuori forma”.

L’esordio vincente delle azzurre è stato alle 3 italiane, contro la Corea del Sud. La partita è stata trasmessa da RaiSport 1.

L’Italia gioca alle 3 anche domenica, contro la Thailandia. E anche questa partita sarà trasmessa su RaiSport 1 in diretta e poi in replica alle 8 e alle 22,50.

 

Si qualifica chi…

A questa preolimpica partecipano 8 squadre (4 asiatiche, 2 europee e 2 americane). Si svolge con la formula del round robin (tutti contro tutti), e qualificherà per Rio 2016 la prima asiatica in classifica e le tre migliori formazioni della graduatoria finale.

aaaatokio

 

Le quattordici azzurre di Bonitta

n.1 – Serena Ortolani nata il 7 gennaio 1987, alta 187 cm, opposto. Gioca nell’Imoco Conegliano. 258 presenze in nazionale.

n.2 – Ofelia Malinov nata il 29 febbraio 1996, alta 183 cm, alzatrice. Gioca nel Club Italia. 40 presenze in nazionale.

n.4 – Alessia Orro nata il 18 luglio 1998, alta 189 cm, alzatrice. Gioca nel Club Italia. 20 presenze in nazionale
.

n.6 – Monica De Gennaro nata l’8 gennaio 1987, alta 174 cm, libero. Gioca nell’Imoco Conegliano. 151 presenze in nazionale.

n.7 – Martina Guiggi nata il 1 maggio 1984, alta 183 cm, centrale. Gioca nell’Igor Novara. 280 presenze in nazionale.

n.8 – Alessia Gennari nata il 3 novembre 1991, alta 184 cm, schiacciatrice. Gioca nella Foppapedretti Bergamo. 50 presenze in nazionale
.

n.9 – Nadia Centoni nata il 19 giugno 1981, alta 187 cm, opposto. Gioca nel Galatasaray Istanbul (Tur). 294 presenze in nazionale.

n.11 – Cristina Chirichella nata il 10 febbraio 1994, alta 195 cm, centrale. Gioca nell’Igor Novara. 80 presenze in nazionale.

 

n.12 – Francesca Piccinini (nella foto qui sopra) nata il 10 gennaio 1979, alta 185, schiacciatrice. Gioca nella Pomì Casalmaggiore. 496 presenze in nazionale.

n.15 – Antonella Del Core nata il 5 novembre 1980, alta 182 cm, schiacciatrice. Gioca nella Dinamo Kazan (Rus). 265 presenze in nazionale.

n.16 – Myriam Sylla nata l’8 gennaio 1995, alta 181 cm schiacciatrice. Gioca nella Foppapedretti Bergamo. 19 presenze in nazionale.

aaaaegonu

n.18 – Paola Egonu (nella foto sopra) nata il 18 dicembre 1998, alta 189 cm, schiacciatrice. Gioca nel Club Italia. 20 presenze in nazionale.

n.19 – Imma Sirressi nata il 19 maggio 1990, alta 175 cm, libero. Gioca nella Pomì Casalmaggiore. 31 presenze in nazionale.

n.20 – Anna Danesi nata il 20 aprile 1996, alta 196 cm, centrale. Gioca nel Club Italia. 5 presenze in nazionale.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto