Rimorchiare con un carrello: al via la spesa dei single

Ricordatevi di fare attenzione al colore del fiocchetto, che deve essere rosso e non di altre tonalità. Così sarà facile capire che siete single – in Italia ce ne sono 15 milioni – a caccia dell’anima gemella o, più verosimilmente, alla ricerca di nuove conoscenze che possano trasformarsi in una relazione sentimentale. E ricordatevi pure che quel fiocchetto va messo al supermercato sul carrello prima di iniziare a fare acquisti, non altrove, dove non avrebbe alcun significato. Se così non fosse, l’iniziativa, ideata dal milanese esperto di pubbliche relazioni Roberto Dellanotte, non si chiamerebbe La spesa dei single.

fiocco-carrello

Occhio alle date: nessuna registrazione richiesta

In partenza dal 23 aprile, in 72 esercizi di Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna (ma si estenderà anche altrove), sembra cogliere lo spunto visto in tanti film e telefilm dove il banco della verdura fresca o dei surgelati diventa occasione per scambiarsi impressioni, consigli e magari piacersi al punto da darsi appuntamento altrove. Per partecipare, viene spiegato sul sito dell’iniziativa, basta presentarsi nella data e nell’orario stabiliti, prendere un carrello, legarci il già citato nastro e iniziare ad aggirarsi tra gli scaffali. Nessuna prenotazione né registrazione, dunque, ma gli organizzatori ricordano che “il fiocco rosso non ci autorizza a disturbare chi non ha interesse a socializzare” ed “è un semplice segno distintivo per comunicare agli altri la nostra partecipazione”.

la-spesa-dei-single

Il vademecum del single a caccia: frasi e consigli

E per chi, infine, non fosse convinto del tutto che l’iniziativa possa funzionare, online sono state pubblicate storie vere (o almeno così dicono) di vita vissuta rimorchiando al supermercato, le frasi con cui rompere il ghiaccio (tipo le non straordinaria “scusami… ma non trovo lo zucchero” oppure “il fiocco lo hai messo tu o c’era già sul carrello?”) e i consigli per partire con il piede giusto. Insomma, l’obiettivo dell’organizzatore è di andare oltre i social network, le chat e anche la cena dei single, che si inventò nel 2002 e che nel corso del tempo “è stata imitata e copiata”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto