Presentata la nuova Ferrari SF71H, più veloce e con una “gabbia” sul muso

Si chiama SF71H la nuova Ferrari di F1 per il campionato mondiale del 2018, svelata a Maranello alla presenza del presidente Sergio Marchionne, dei piloti e di Piero Ferrari.

Rosso acceso, la SF71H ha un “muso” del tutto nuovo, che si restringe in punta.

Lì è visibile uno spazio al momento ancora bianco, appartenente allo sponsor principale, la Philip Morris. La vettura si è presentata con un dettaglio particolare su tutti: una sorta di ‘gabbia’ inedita davanti all’abitacolo. Sono queste le caratteristiche che saltano agli occhi della nuova monoposto Ferrari svelata a Maranello, alla presenza dei due piloti Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, così come dell’amministratore delegato e presidente Sergio Marchionne.

Arrivabene: orgogliosi lavoro, è l’eccellenza italiana

“Abbiamo lavorato consapevoli di costruire una Ferrari e questo ci rende orgogliosi e rappresenta un esempio di eccellenza italiana”: ha detto il team principal della scuderia, Maurizio Arrivabene, presentando la nuova SF71H.

“La Ferrari è diversa perché è fatta in Italia, qui a Maranello. E ciò crea il grande feeling. Un pensiero ai ragazzi che hanno contribuito a questa macchina, pezzo per pezzo, dal design all’aerodinamica, fino al lavoro intellettuale. Tutti stanno in piedi – ha detto indicando gli ingegneri e gli uomini in rosso dietro alla vettura – questo è segno di rispetto ma anche di grande consapevolezza”.

Binotto, SF71H performante sui circuiti veloci

“Siamo partiti dal progetto dello scorso anno, che già era una buona base. Abbiamo mantenuto i concetti aggressivi. La SF71H ha un corpo vettura più stretto ed è stata costruita per essere performante anche nei circuiti ad alta velocità: di Mattia Binotto, direttore tecnico della Ferrari, sulla nuova monoposto presentata a Maranello.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto