Ragazzi: Wildwood Imperium, capitolo finale

È un librone, il terzo librone di una saga che ha conquistato tantissimi lettori giovanissimi e ha felicemente contaminato anche gli adulti. Qui siamo all’epilogo di una storia che gioca la sua seduzione sul mistero, sull’avventura e sulle passioni forti, essenziali, che segnano i legami affettivi.
Il primo volume (“I segreti del bosco proibito”) è uscito in Italia nel 2012. Nell’arco di più di 500 pagine, le vicende appassionate e audaci di Prue, alla ricerca di Mac, il fratello rapito, crescono e si connotano dentro il “bosco selvaggio” che esiste – inesplorato – alla periferia della città. Nel secondo volume ( “Nelle profondità del bosco proibito”), uscito nel 2013, Colin Meloy, l’autore, ci racconta l’inquietudine di Prue, tornata dalle oscure fascinazioni del bosco e che mal si riadatta alla vita cittadina. Un’altra avventura la riporterà dentro il mondo selvaggio.

 

Una narrazione brillante

Ora siamo alla conclusione con “Wildwood Imperium” (Salani, 605 pagine, euro 18,90) , ancora illustrato da Carson Ellis, dove Prue, tra animali e piante parlanti, lascia di nuovo la sua casa per sostenere l’ultima parte della sua avventura, un’altra fase della sua formazione, che affronta in compagnia e con l’aiuto di un orso parlante.
Narrazione brillante, epica e coraggio, senso del vivere, scrittura solida e scintillante, danno soddisfazione a chi legge. Si entra in questo Wildwood con la passione che un’avventura (e una lettura) pretendono e meritano. Consigliato anche agli adulti. Si legge dagli 8 anni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto