Patatine McDonald’s: c’è anche l’olio di colza (video)

C’è anche il tanto criticato olio di colza trai 14 ingredienti delle “mitiche” patatite McDonald’s.

La notizia è stata lanciata dalla stessa azienda che voleva fare un’operazione trasparenza su uno dei suoi prodotti più popolari. La stessa McDonald’s  ha pubblicato un video su Youtube per mettere in evidenza le caratteristiche di uno dei suoi prodotti più contestati.

Ma la troupe televisiva ha dovuto prendere atto che i bastoncini vengono spruzzati con una miscela di oli vegetali vari (colza, soia, soia idrogenata) e aromatizzanti: sapore di manzo (non sono vegetariane), grano idrolizzato (contengono tecnicamente glutine), latte idrolizzato, acido citrico e polidimetilsilossano (Pmds), una sostanza decisamnete poco salubre (della “famiglia” del silicone) che serve per proteggere le patatine dalle alte temperature.

I bastoncini sono fritti due volte

Nel composto è presente anche il terz-butil-idrochinone (Tbhq) – un composto chimico che serve per conservare le patatine – e il destrosio (uno zucchero) che viene aggiunto per assicurarsi che le patatine mantengano il loro colore dorato. Infine vengono salate, surgelate e spedite nei vari centri McDonald’s sparsi nel mondo dove vengono di nuovo fritte prima di essere offerte ai clienti (in genere giovanissimi).

La porzione venduta solitamente contiene 510 calorie, 6 grammi di proteine, 24 grammi di grassi, 67 di carboidrati e 290 milligrammi di sodio.

 

Questo il video di Youtube.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto