Olio di palma, Plasmon: noi lo usiamo ma è certificato

Utilizziamo olio di palma nei nostri prodotti, ma è certificato, e quindi eticamente sostenibile. È la posizione ufficiale di Heinz, la multinazionale che in Italia produce anche i prodotti per la prima infanzia a marchio Plasmon, nei cui biscotti viene usato olio di palma (Heinz è anche prorietario dei marchi di prodotti dietetici Biaglut e Aproten). Sul sito dell’azienda compare una nota in cui si spiegano i motivi per cui l’olio di palma continua a essere ingrediente di molte ricette, anche se, si legge, negli Usa ne è stato ridotto l’uso per ottenere prodotti più “salutari”.

 

“Sostenibile al 100%”
L’azienda, si legge, si rifornisce dalla fine del 2013 di olio di palma sostenibile al 100%, dunque proveniente da piantagioni che vengono coltivate nel rispetto dell’ecostistema e dei diritti dei lavoratori. La multinazionale del food ha infatti aderito alla Tavola rotonda sull’olio di palma sostenibile, una iniziativa che ha messo insieme produttori , trasformatori e commercianti di olio di palma, manifatturieri, dettaglianti, banche e investitori, ong, per sviluppare e implementare standard internazionali per l’uso di olio di palma sostenibile.

 

“Dobbiamo trovare un’alternativa”
Quanto alla “qualità” dell’ingrediente utilizzato, la Heinz spiega che il suo team Ricerca e Sviluppo è al lavoro per sviluppare valide alternative all’olio di palma, e che sta riformulando le ricette per integrarle con materie prime ecologicamente migliori.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto