Asciugastiratrice Agento: caratteristiche falsate, doppia azione dell’Antitrust

Caratteristiche del prodotto non veritiere che hanno portato a una prima sanzione da 270.000 euro e a un secondo accertamento. È quanto accertato dall’Antitrust in merito all’asciugastiratrice Agento Professional della House to House in due diversi modelli. L’associazione Codici ha avviato una class action per tutelare i consumatori che si sarebbero ritrovati un prodotto diverso rispetto a quanto pubblicizzato dai venditori porta a porta.

Anche difficoltà nello stirare

Tra le caratteristiche alterate del modello commercializzato dal 2013 al 2017, la classe energetica e una capacità di carico inferiori: per la prima categoria B invece di A+ mentre per la seconda 7 chili invece di 9. Per quanto riguarda anche il modello messo in vendita dal 2017, ulteriore problema è la difficoltà nello stirare nonostante l’elettrodomestico si chiami “asciugastiratrice”.

In arrivo class action

“Abbiamo deciso di avviare una class action per tutelare i consumatori”, afferma il segretario nazionale di Codici Ivano Giacomelli, “che hanno speso fino a 2.000 euro per un elettrodomestico che in realtà vale meno, tenendo conto delle reali caratteristiche. Riteniamo doveroso il risarcimento dei clienti, ai quali è stato venduto un prodotto dalle qualità inferiori rispetto a quelle pubblicizzate. Si tratta di una pratica commerciale ingannevole, come accertato dall’Autorità, ed è giusto che la società restituisca ai consumatori quanto hanno ingiustamente versato”. La class action lanciata da Codici si concluderà a settembre.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto