Meteo: nubifragi e disagi a Vercelli, Chivasso e su tutto il Piemonte

Forti temporali si sono abbattuti nella notte sul Piemonte, causando disagi e qualche danno.
Allagato nel Torinese il pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso, chiuso per un paio d’ore per consentire ai vigili del fuoco di prosciugare l’acqua.

Durante l’intervento i pazienti sono stati trasferiti nella sala gessi. Numerosi gli interventi anche in cantine, garage, sottopassi e strade allagate. La zona più colpita, oltre a Chivasso, è stata quella di Orbassano.

A Vercelli crolla un pezzo di chiesa

A Vercelli il vento ha fatto crollare una porzione di tetto della chiesa di Sant’Agnese. Forti temporali, con raffiche di vento e grandine, anche sull’Astigiano; invasa da 40 centimetri d’acqua la zona pedonale del centro, dove la pioggia ha allagato locali e negozi. Gravi i danni all’agricoltura.
Nell’Alessandrino, il temporale ha colpito soprattutto Castelnuovo Scrivia, Sale, Castellazzo Bormida e Piovera. Una cinquantina gli interventi di vigili del fuoco e protezione civile. Annullata la chiusura del Vignale Monferrato Festival.

 

 

 

La fiammata africana: le notizzie del 20 luglio

Arriva la nuova fiammata africana sull’Italia. Il nostro Paese, infatti, sta vivendo una fase piuttosto calda con temperature che, soprattutto al Centro-Sud, schizzeranno ben oltre i 30°C.

Queste le previsioni per il week end:

AL SUDI valori termici saliranno vertiginosamente a partire dalle regioni meridionali, dove potranno raggiungere i 37°C, come per esempio nelle aree interne pugliesi e siciliane, fanno sapere gli esperti del sito ‘iLMeteo.it’. Nei prossimi giorni, inoltre, i termometri saliranno ulteriormente, portandosi anche oltre i 40°C in Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

AL NORD Anche al Centro-Nord il caldo non risparmierà alcune città: per esempio Roma e Firenze misureranno fino a 35 e 36°C, Bologna 35°, Ferrara anche 37°C con Padova, Milano e Mantova 34°C.

WEEKEND

Note dolenti riguardano però proprio le regioni settentrionali che, già a partire dalle prossime ore, subiranno delle vere e proprie imboscate temporalesche con rischio di fenomeni violenti e grandine, altamente probabili poi anche nel corso del weekend. L’ondata di calore al Nord comincerà ad attenuarsi già nel fine settimana, ricordano gli esperti. Per il calo termico, infine, domenica sarà la volta del Centro e lunedì toccherà al Sud.

Le notizie del 18 luglio

Dopo aver colpito pesantemente il Centro-Nord con temporali, grandinate, trombe d’aria (nel mantovano) e nubifragi (a Roma), il maltempo ha fatto rotta verso il Sud. Il team del sito iLMeteo.it ha avvisato che già nel pomeriggio di ieri, martedì 17 luglio, le precipitazioni avrebbero assunto carattere temporalesco su tutto l’Appennino, sulla Campania, sul Gargano, e a macchia di leopardo spingersi fin verso la Calabria tirrenica, favorite anche dai venti di Maestrale. Ma ora la tendenza di sta invertendo in modo netto.

I valori nelle principali città

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito iLMeteo.it, ha avvisato che da domani, giovedì 20 luglio, l’anticiclone africano tornerà in grande stile su gran parte d’Italia portando le temperature ancora sopra i 32-34 gradi su gran parte delle città, come a Roma (35 gradi), Firenze (36 gradi), Bologna (35 gradi), Milano (33 gradi), valori vicini a 40-42 gradi invece al Sud come a Siracusa, Agrigento e zone interne della Sicilia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto