Gp Austria: vince Rosberg, Vettel solo 4°, penalizzato al pit stop

Nico Rosberg vince il Gran premio di Zeltweg, al seocndo psto il suo compango in Mercedes Lewis Hamilton, terzo Felipe Massa con la sua Williams per la prima volta sul podio. Felipe aveva promesso un’ottima gara e ha mantenuto. Non mantiene, invece, le promesse Sebastian Vettel, soltanto quarto, per un’assurda perdita di tempo nel cambio gomme al box Ferrari.

Per le rosse una giornata tutta no. Cominciano a essere troppe le gironate no, dopo la rivoluzione promessa da Arrivabene e Marchionne, oggi presente sul circuito.

Al primo giro il botto tra Alonso e Raikkonen

Il Gran premio d’Austria inizia con un botto fortissimo tra Fernando Alonso su McLaren e Kimi Raikkonen su Ferrari. Tutte e deu le vettura finiscono fuori. I due piloti si muovono ed è Alonso ad andare a verificare le condizioni di Kimi. L’incidente è avvenuto a oltre duecento chilometri orari. Dopo la fine del Gran premio ci sarà “l’investigation” sull’accaduto per vedere se ci sono state responsabiltà dei piloti.

Alonso e Raikkonen sono finiti, comunque, fuori gara, ma non hanno subito danni fisici evidenti. Alonso, però, viene inviato al Centro medico per accertamente completi, tenendo conto dell’incidente di cui è stato vittima prima dell’inizio di questo mondiale. Nulla trapela su Raikkonen, che sarà furibondo per quanto gli è accaduto in questo week end.

In pista la safety car

Entra in pista la safety car. Intanto, alla partenza, Rosberg aveva superato Hamilton, Vettel resta al terzo posto. In basso un’immagine dello scontro, la cui dinamica continua a non essere chiara.

aaascontro

Vettel penalizzato da un errore ai box Ferrari

È un Gran premio decisamente sfortunato per la Ferrari. La rossa di Vettel è penalizzata, infatti, al pit stop. Gli uomini della sostituzione delle gomme impiegano 13 secondi – un’enormità – per sostituire la ruota posteriore destra, che rimane incastrata nel dado.

Il ritardo costa un posto a Vettel, sorpassato da Massa. Intanto Hamilton dovrà scontare 5 secondo per una penalità. Anche Rosberg ha qualche problema al pit stop, ma nulla dell’entità subita da Vettel. Anche Arrivabene, oggi, avrà molto da spiegare.

 

Alonso ricostruisce l’incidente

Alonso, intanto, si felicita con se stesso e con Kimi Raikkonen per non aver riportato danni fisici: “Gli sono passato con l’auto sopra la testa” – dichiara ai microfoni di Sky Formula 1 – ma poi dice di non aver “toccato la Ferrari”. Quindi è Raikkonen che ha perso il controllo dlela sua vettura.

 

Mercedes in prima fila

Mercedes in prima fila, oggi alle 14, quando partirà, sul circuito di Zeltweg, il Gran premio d’Austria. Dalle ultime prove sembrava che la Ferrari di Sebastian Vettel, dopo alcuni problemi capitati venerdì, potesse dare di più, invece dovrà accontentarsi del terzo posto.

“Ma in gara potrò farmi valere”, ha detto – fiducioso – Sebastian. Chi ieri è andato decisamente male è stata, invece, Kimi Raikkonen, che scatterà dal 14° posto in griglia, solo grazie alle squalifiche di altri piloti. Altrimenti sarebbe partito 18°.

“Sabato di m…”, ha commentato il pilota del Cavallino, che quest’anno non riesce a imbroccarne fino in fondo una. Il suo contratto scade e la sua riconferma è a rischio. E questo lo inneverosisce ancora di più.

Le previsioni dicono che la gara partirà con le gomme da asciutto, ma poi potrebbe piovere nel corso del Gran premio. Le Ferrari vanno meglio sull’asciutto.

La gara in diretta tv su Sky Formula 1, alle 14.

aaamercedes

Fuori pista Hamilton e Rosberg, ma senza danni

Vanno fuori pista nell’ultimo giro sia Lewis Hamilton che Nico Rosberg, ma i due piloti dlela Mercedes partiranno lo stesso domani al Gran Premio d’Austria al primo e al secondo posto della griglia. Al terzo ci sarà la Ferrari di Sebastian Vettel.

Ma il pilota della Mercedes è alla Pole numero 45 in Formula 1, lo stesso numero di quelle di Vettel. Lewis partirà davanti anche domani, nonostante i progressi di Vettel registrati ieri. Al momento non si capisce perché le due Mercedes si sono girate sul finale delle qualificazioni. Prima o poi si capirà. La Ferrrari, dopo l’eliminazione di Raikkonen, ha rischiato molto in qualifica, ma alla fine è soddisfatta.

Al quarto posto partirà Massa (Williams), al quinto Hulkenberg (Force India) Bottas, anche lui su Williams.

Kimi parturà al 14° posto, per le squalifiche di altri piloti. Comunque poco soddisfacente la sua prestazione.

Kimi Raikkonen fuori dai primi 16

Colpo di scena a Zeltweg. Kimi Raikkonen partirà domani dal 18° posto in griglia, dopo il primo turno di qualfica. La Ferrari di Vettel è, invece, al momento terza. Ci sono diversi piloti penalizzati, quindi Raikkonen guadagnerà in partenza 4 posizioni, ma la sua collocazione a Maranello scricchiola sempre più, perché Kimi penalizza continuamente la rossa con le sue prestazioni sconcertanti.

Fernando Alonso entra, invece, tra i primi sedici. A quanto si è capito Raikkonen ha fatto male i conti e pensava di avere a disposizione un giro in più.

 

Vettel rinasce nel secondo turno di libere

Si rialza Sebastian Vettel a Zeltweg nel secondo turno e nel terzo turno delle prove libere del Gran Premio d’Austria. Le terze libere sono accompagnate dalla pioggia e diversi piloti rinunciano per timore del peggio.

Dopo il problema alla trasmissione che gli ha impedito di girare nella sessione di ieri mattina, il pilota tedesco della Ferrari ha segnato il miglior tempo nelle seconde libere in 1’09”600 davanti, seppur di poco, alla Mercedes di Nico Rosberg (1’09”611) ed all’altra rossa di Kimi Raikkonen (1’09”860). Solo un quinto tempo per la Mercedes del campione del mondo Lewis Hamilton (1’10”137) preceduto anche dalla Lotus di Pastor Maldonado (1’09”914).

La qualificazione per la Pole in diretta su SkySport Formula 1 alle 14.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto