Mirandola: incendio doloso nella sede dei vigili, 2 morti e un intossicato grave

Due persone sono morte in un incendio divampato nella notte in una palazzina a Mirandola, nel modenese. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e carabinieri di Carpi secondo i quali il rogo sarebbe stato appiccato volontariamente e, a pochi metri di distanza dalla palazzina, hanno arrestato un giovane.

Altri venti persone con problemi

Le fiamme sono scoppiate al piano terra dello stabile, nelle sede della polizia locale e il fumo si è propagato ai piano superiori dove si trovano le abitazioni. Una terza persona rimasta intossicata versa in condizioni gravissime. Complessivamente sono una ventina gli intossicati. Il ragazzo, in via di identificazione, è stato trovato con un accendino e un berretto della polizia municipale che avrebbe rubato nella sede dei vigili urbani.

Le indagini

I carabinieri lo hanno arrestato in flagranza e al momento è accusato per ora di furto e danneggiamento a seguito di incendio. Dalla primissima ricostruzione dei carabinieri, il ragazzo si è introdotto negli uffici della municipale per rubare alcuni oggetti. Prima di scappare avrebbe appiccato il fuoco. I carabinieri lo hanno bloccato a una ventina di metri dallo stabile mentre fuggiva.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto