Virginia Raggi e i giochi proibiti sull’Ama, spunta un nuovo audio

Roma: si aggiunge un nuovo tassello nel caso Ama. Spunta un altro audio tra le registrazioni anticipate dall’Espresso, in possesso della procura e della Gdf che fanno parte del fascicolo aperto per tentata concussione sull’approvazione del bilancio dell’azienda di rifiuti. Secondo quanto riporta ‘Repubblica.it’, nell’audio l’ex presidente dell’azienda di rifiuti Lorenzo Bagnacani avverte la sindaca di Roma che un prestito per togliersi di torno i debiti con le banche potrebbe condurre al reato di “bancarotta preferenziale”.

Parlando del bilancio 2017 la prima cittadina, secondo l’Agenzia Adn Kronos, dice: “Non me lo approvano in giunta”.

“C’è qualcuno che tiene un punto non sostenibile o cosa?”, le chiede Bagnacani. “I risultati di questo bilancio non mi interessano – conclude Raggi – Non sono un tecnico, non sono un contabile, sono un sindaco. Lo devo approvare. Come me lo devono dire altri”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto