Franca Rame prima di Dario Fo: biografia di una vita in scena

Dario Fo nel 1997 ricevette il premio Nobel con questa motivazione. “Seguendo la tradizione dei giullari medievali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi”.

Ma molti si dimenticano che a “seguire la tradizione dei giullari medievali” accanto a lui c’era Franca Rame, che da una famiglia di giullari veri proveniva fino dal 1600 e che è stata lei il motore di tante avventure realizzare da Fo.

“Franca, una vita in scena” scritto da Luisa Mattia per Coccole books (120 pagine, 10 euro) rende giustizia a questa meravigliosa attrice e alla sua storia.

Marionettisti e burattinai fin dal ‘600, la Famiglia Rame porta i suoi spettacoli nelle piazze di città e paesi e Franca viene buttata in scena a soli tre anni, perché nelle famiglie di teatranti così si usa e sulle tavole del palcoscenico resterà per tutta la vita.

Gli incontri che Luisa Mattia ha fatto con Iacopo e Mattea Fo, prima di iniziare la stesura del libro hanno contribuito a rendere vivo e documentato il racconto che si dipana leggero e appassionante fra i tanti aneddoti divertenti della vita errante di una compagnia di teatro viaggiante che “dalla parte degli oppressi” c’è stata sempre.

In “Franca una vita in scena” c’è tutta la formazione di Franca, la sua vita di attrice e di donna. Termina nel 1994, quando lei si sposa con Dario e da quel momento faranno compagnia assieme.

Un libro che rende giustizia alla bravura e al merito di una delle attrici più importanti del teatro d’impegno italiano.

 

Authors
Alto