La mamma del bimbo in coma dopo il rapimento del papà: “Temo il peggio”

È ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva pediatrica del Policlinico Gemelli Chris, il bambino di 2 mesi e mezzo rapito dal padre, Gianluca Caucci, e che ora lotta tra la vita e la morte per una frattura cranica. La mamma, Rimante Tosi, è sempre accanto lui. A preoccupare i medici è la sofferenza celebrale del piccolo e la madre dice: “Temo il peggio”.

Lei voleva lasciarlo e lui ha reagisto

Si delinea intanto il “movente” dell’uomo, che la donna aveva accettato di incontrare portando con sé il bambino e vedendoselo strappare dalle braccia. “Volevo lasciarlo. Gli ho solo chiesto di trovarsi un lavoro e di riconoscere il bambino e lui mi ha colpita con un pugno in faccia ed è sparito con il mio piccolo per 12 ore. Le più brutte della mia vita. Ha costretto il bimbo a dormire con lui in una baracca in viale Kant, poi se ne è andato al centro commerciale. Perché tanta crudeltà?”

Gravissimo il bimbo di 2 mesi “rapito” dal padre, le notizie del 20 febbraio 2017

È ricoverato in gravissime condizioni al Policlinico Gemelli di Roma il bimbo di due mesi e mezzo che il padre naturale venerdì sera aveva sottratto alla sua ex compagna dopo un litigio. Apparso in un primo momento in buone condizioni, il piccolo è risultato poi avere un versamento conseguenza di una frattura cranica.

L’uomo accusato di lesioni gravissime

Il padre, Gianluca Caucci, 21 anni, è in stato di fermo in carcere a con l’accusa di lesioni gravissime, oltre che essere stato denunciato per sottrazione di minore e lesioni nei confronti della sua ex, una cittadina lituana di 20 anni.

In un centro commerciale di Roma il padre e il figlio di 2 mesi che aveva “rapito”, le notizie del 18 febbraio 2017

Ritrovati il padre e il bambino di 2 mesi. Gianluca Caucci (nella foto) e il piccolo sono stati ritrovati stamattina dai carabinieri. Secondo quanto si è appreso, i militari li hanno rintracciati al centro commerciale Porte di Roma, in zona Bufalotta, alla periferia della Capitale.

 

Il “rapimento” ieri sera

Gianluca Caucci, 21 anni, ieri sera dopo una lite in strada con la ex compagna di origini lituane, è andato via a piedi portando con sé il loro bambino di due mesi e mezzo in un una carrozzina blu. È accaduto a Monterotondo, un grosso comune alle porte di Roma. Sono subito scattate le ricerche dei carabinieri.

Controlli a casa di parenti e amici di Gianluca (nella foto di apertura). Attivato il piano provinciale di ricerche con protezione civile, unità cinofile ed elicottero. Al momento in cui si è allontanato il ragazzo di 21 anni indossava una felpa a scacchi bianca e nera e pantaloni neri.

“Non sa neanche a che ora mangia…”

Straziata e preoccupata la mamma: “Non si è mai interessato del piccolo. Non sa neanche quante volte al giorno mangia”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto