Noci, legumi e uova: 3 ricette per combattere a tavola il freddo invernale

In inverno, si sa, i giorni di freddo intenso sembra non finiscano mai. E se in dicembre ci pensano le festività natalizie a distrarci da questo dato di fatto, a gennaio non ci sono scuse; ed ecco che già si cominciano ad aspettare con ansia le prime giornate di tiepido sole. Dunque via libera ad alimenti proteici e frutta e verdura di stagione.

Adeguato apporto calorico

È però importante sapere che il freddo si combatte anche a tavola, mangiando alimenti come legumi, frutta e verdura di stagione, frutta secca (soprattutto le noci), carne. Questi infatti forniscono all’organismo un adeguato apporto calorico e, conseguentemente, una sferzata di energia al metabolismo.

Proteine necessarie

In particolare le proteine contenute in carni bianca, pesce, uova, pesce, legumi – ma anche in alcuni latticini come yogurt, formaggi magri e ricotta – nutrono i muscoli e contribuiscono a bruciare l’adipe via via accumulata. Fondamentali anche frutta e verdura di stagione: la prima – in particolare gli agrumi – apporta buone quantità di vitamina C utile contro i malanni di stagione; la seconda – soprattutto carote, spinaci, cicoria, broccoli e rape – fornisce all’organismo sali minerali e vitamine antiossidanti.

Abbiamo selezionato tre ricette invernali preparate con alcuni di questi alimenti, da consumare ben calde.

Legumi: zuppa di miglio con verdure

Ingredienti per 4 persone: 120 grammi di miglio, 1 zucchina tagliata a dadini, 1 carota tritata, 1 cipolla, 2 gambi di sedano, 75 grammi di polpa di zucca tagliata a dadini, 1 patata di media dimensione tagliata a pezzetti, 1 cucchiaio di rosmarino tritato, sale e olio extravergine di oliva quanto basta.

In una pentola si fa soffriggere la cipolla nell’olio, quindi si aggiungono la carota, il sedano, la zucchina, la patata, la zucca. Dopo aver fatto cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti, si aggiunge il miglio continuando la cottura per altri 20 minuti. In ultimo si regola di sale e si aromatizza con il rosmarino, aggiungendo un fino di olio extravergine di oliva.

Latticini e frutta secca: pesto di ricotta e noci

Ingredienti per 4 persone: 20 noci sgusciate, 4 cucchiai di latte vaccino, 3 cucchiai di formaggio tipo parmigiano, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 80 grammi di ricotta vaccina fresca.

In un recipiente capiente si frullano – con l’aiuto di un mixer – le noci e l’olio. Si aggiungono quindi la ricotta, il latte e il parmigiano, rimescolando fino a ottenere una consistenza piuttosto cremosa. Il pesto così ottenuto è particolarmente indicato per condire la pasta fresca.

Uova: frittata di uova con zucchine, zafferano e menta

Ingredienti per 4 persone: 6 uova, 30 grammi di burro, 400 grammi di zucchine di piccola dimensione, 2 cipollotti, 20 grammi di pecorino grattugiato, 4 rametti di menta fresca, 2 bustine di zafferano, 2 cucchiai di olio, sale e pepe quanto basta.

Dopo aver lavato, asciugato e spuntato le zucchine, le si tagliano a rondelle sottili. Si taglia a fette anche la parte bianca dei cipollotti. In una padella, si rosolano nell’olio dapprima i cipollotti; quindi anche le zucchine. Si cuoce a fuoco vivo per circa 7 minuti, fino alla doratura delle verdure che successivamente vengono tenute da parte. Mentre queste si lasciano intiepidire in piatto a parte, si procede diluendo lo zafferano in un cucchiaio di acqua calda versandolo poi in una ciotola nella quale sono state poste le uova senza guscio.

Si sala, si pepa e si sbatte il composto con una forchetta. Si uniscono poi le zucchine rosolate, le foglie di menta a piccoli pezzi e il pecorino. Riprendendo poi la padella in cui erano state dorate le zucchine, vi si fonde il burro e vi si versa il composto con le uova appena preparato. Coprendo la pentola con un coperchio, si lascia rassodare la frittata qualche minuto. Con l’aiuto del coperchio si gira poi la frittata, dopo aver fatto attenzione a staccarla dal fondo della padella. Si fa quindi rassodare per ulteriori 4 minuti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto