5.000 prodotti ( e 57 varianti di caffè), rivoluzione a marchio Coop

marchio coop

Parte oggi la rivoluzione dei prodotti a marchio Coop, con l’arrivo negli scaffali dei 1.100 punti vendita dei nuovi prodotti a marchio. Saranno 5.000 in tutto, nell’arco di due anni, tra riformulazioni, cambi di packaging e nuove proposte, che andranno a innovare l’offerta dei prodotti a marchio per il 50%.

 

57 varianti di caffè

In parte, spiegano da Coop, si tratta di un ampliamento delle gamme già esistenti, in parte di referenze del tutto nuove, che andranno a coprire segmenti fino a oggi non coperti dal marchio Coop. Dalla prossima settimana, per esempio, i consumatori troveranno nei negozi ben 57 varianti di caffè Coop, ma anche alimenti e prodotti nuovi, come i nuovi estratti, il kefir, lo yogurt proteico o le fette biscottate sottili fruttate.

 

Una colazione più ricca e veloce

I primi a entrare nell’assortimento a marchio Coop saranno i prodotti della prima colazione, il pasto più importante della giornata. Ben 9 italiani su 10, spiegano dal gruppo, fanno colazione ogni mattina, il 14% degli italiani vi dedica meno di 5 minuti, quasi un italiano su 5 la consuma abitualmente girando per casa, ma il sabato e la domenica il 52% afferma di volergli dedicare più tempo. È a questi consumatori che Coop si rivolge con la nuova offerta di prodotti. Tra le novità, infatti, spuntano moltissimi prodotti veloci da preparare o facili da portare con sé, come le tisane da preparate anche a freddo, gli snack di frutta secca e cereali, lo yogurt che resiste fuori dal frigorifero fino a otto ore e.

 

 

Cinque “menù”  e 500 prodotti

Cinque gli ideali “menù” pensati per soddisfare le richieste dei consumatori, grazie a un’offerta che vanta circa 500 prodotti, il 45% dei quali nuovi: la colazione italiana, con i classici del Belpaese, in decine di varianti; la melting pot, con prodotti di tutto il mondo, dallo skyr islandese al kefir turco, fino al pancake anglosassone; l’esotica, la fitness e la natural, che si arricchisce tra gli altri con gli estratti di frutta e verdura e i muesli bio in un packaging rinnovato.
A cavallo dell’estate arriveranno invece bevande alcoliche e analcoliche, pasta, primi piatti e condimenti.

 

 

L’obiettivo: raddoppiare il fatturato del marchio Coop

L’obiettivo? Andare incontro alle nuove esigenze del mercato e raddoppiare il fatturato dei prodotti a marchio Coop nell’arco dei prossimi 4 anni, passando dagli attuali 3 ai 6 miliardi di fatturato.  Cresce intanto la rete dei fornitori a marchio; agli oltre 500 fornitori “storici” se ne aggiungono ora altri 250, un tessuto produttivo imponente e nella maggior parte dei casi italiano, per l’80% imprese di medie e piccole dimensioni.

 

Maura Latini: “Valori e innovazione”

“Da questo lavoro ancora in corso nascerà sicuramente la nuova Coop”, ha detto Maura Latini, Amministratrice Delegata Coop Italia. “Stiamo infatti ridisegnando i contenuti portanti dell’offerta dei nostri punti vendita in modo che siano efficaci per rispondere alle esigenze dei soci e consumatori. L’innovazione assieme alla solidità dei contenuti valoriali frutto della nostra storia sono le basi su cui poggia l’intero progetto”

Authors

Post relazionati

Alto