Emilia-Romagna, contributi per i centri estivi: fino a 336 euro a figlio

centri estivi

In Emilia-Romagna tornano i contributi per i centri estivi: 6 milioni di euro di  “bonus rette” per sostenere le famiglie nei costi di frequenza. Le risorse provengono dal Fondo sociale europeo e servono a finanziare i bonus per le famiglie con figli dai 3 ai 13 anni (17 se con disabilità certificata).

 

I requisiti

Il contributo spetta ai genitori dei nati dal 2009 al 2019, con Isee fino a  28mila euro. I beneficiari  potranno contare su una somma massima di 336 euro a figlio – nel limite di 112 euro a settimana- da usare per la frequenza ai centri estivi. Sono ammesse a contributo tutte le famiglie, incluse le affidatarie, bi o monogenitoriali, residenti in Emilia-Romagna.

 

Bonus per cassaintegrati e disoccupati

Possono chiedere il bonus anche le famiglie nelle quali uno o entrambi i genitori siano in cassa integrazione, mobilità, disoccupato, a condizione che abbia sottoscritto un Patto di servizio con un Centro per l’impiego.

I documenti 

Per la richiesta è necessaria l’attestazione Isee 2022 o, per chi non ne fosse in possesso, quella 2021. Inoltre, potranno essere ammessi al contributo per l’abbattimento della quota di iscrizione i bambini e i ragazzi con disabilità certificata ai sensi della Legge 104/1992 di età compresa tra i 3 e i 17 anni indipendentemente dall’attestazione Isee.

Authors

Post relazionati

Alto