Campagne di raccolta fondi per l’Ucraina: da Coop alla Croce Rossa, dove donare

raccolta fondi per l'Ucraina

Coop ha avviato la campagna di raccolta fondi #coopforucraina. Si parte da uno stanziamento di 500.000 euro che tutte le cooperative di consumatori hanno già messo a disposizione, al quale si potranno aggiungere le donazioni dei soci e dei consumatori.

 

Il sostegno a Unhcr, alla Comunità di Sant’Egidio e a Msf

Le cooperative di consumatori sostengono ancora una volta l’Agenzia Onu per i Rifugiati-Unhcr, la Comunità di Sant‘Egidio e Medici Senza Frontiere, che già avevano collaborato alla campagna sui vaccini #coopforafrica. Tutte e tre già attive sul territorio ucraino con dei progetti consolidati da anni, oggi convertiti in programmi di primo soccorso.

 

Donazioni al supermercato o online

L’obiettivo della campagna è di superare 1 milione di euro. I clienti possono donare alle
casse degli oltre 1100 punti vendita Coop o utilizzare la piattaforma eppela.com/coopforucraina o il conto corrente dedicato (IBAN – IT 36 H 02008 05364 000106357816). Tutte e tre le modalità sono attive a partire da venerdì 4 marzo. Anche i dipendenti Coop potranno donare ore del proprio lavoro; in questo caso le cooperative si impegnano a raddoppiare i contributi così raccolti.

 

L’obiettivo: fornire vestiti e assistenza

L’obiettivo della campagna è quello di fornire assistenza sanitaria, kit di primo soccorso, cibo, vestiti e accoglienza al confine con l’Ucraina e quanto necessario in uno scenario in continua evoluzione, difficile in questo momento da prevedere per le stesse associazioni che pur conoscono bene quel territorio.

 

Dove trovare le altre associazioni

Diverse associazioni e enti del Terzo settore hanno aperto in questo giorni campagne di raccolta fondi. Sul sito del Forum del Terzo settore è possibile trovare un elenco delle iniziative, e in dettaglio la tipologia di intervento che si va a finanziare.

Authors

Post relazionati

Alto