Il congedo parentale obbligatorio per i papà sale a dieci giorni

congedo parentale obbligatorio

Sale a dieci giorni il congedo parentale obbligatorio per i neopapà. A stabilirlo è la manovra finanziaria approvata dal Parlamento a fine anno, che prevede alcune misure a favore della famiglia. La misura era stata introdotta già nel 2021, ma adesso la nuova legge di Bilancio la rende strutturale.

Retribuito al 100%

I lavoratori dipendenti che avranno un figlio o lo adotteranno dal 2022 hanno quindi diritto a un congedo parentale obbligatorio retribuito al 100 per cento, che dovrà essere fruito entro i primi cinque mesi di vita o dell’ingresso in famiglia del figlio.

La domanda con 15 giorni di anticipo

I dieci giorni si aggiungono a quelli della madre, ma il dipendente dovrà comunicare al datore di lavoro la volontà di fruire del congedo con almeno 15 giorni di anticipo. La richiesta andrà poi inviata all’Inps online, sul sito  dell’istituto.

 

Il congedo facoltativo alternativo

Ai dieci giorni si aggiunge un giorno di congedo facoltativo, che però dovrà essere richiesto in “cambio” di un giorno della madre, e sempre entro 5 mesi dalla nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia. Tutte le informazioni sulle procedure sono nel sito Inps.

 

Foto di faithfinder06 da Pixabay

Authors

Post relazionati

Alto