Dai parcheggi alla patente ai monopattini: così cambia il Codice della strada

Codice della strada, si cambia. Cambiano le regole per chi guida l’auto, va in monopattino o noleggia un mezzo. Con la pubblicazione del decreto Infrastrutture in Gazzetta Ufficiale il 10 novembre  entrano in vigore le modifiche al testo di legge. Tra le novità principali, multe più salate per chi parcheggia nei posti riservati ai disabili, porta in motorino una persona senza casco o usa oggetti in auto, la proroga del Foglio rosa e le nuove regole sui monopattini. Ecco le cose da sapere.

 

Foglio rosa più “longevi”, arriva il bonus patente

Si allunga la durata del Foglio rosa, che avrà validità di un anno, mentre l’esame di guida potrà essere ripetuto 3 volte, e non più due, senza bisogno di inoltrare nuovamente la domanda alla Motorizzazione. Arriva anche un bonus patente fino a 1.000 euro per gli under 35 che percepiscono il reddito di cittadinanza. E’ però riservato a chi intende lavorare nel settore dell’autotrasporto. Entro 3 mesi dal conseguimento del tesserino si dovrà avere un contratto di lavoro come conducente.

 

Multe per chi usa il tablet

Non solo cellulari. Anche chi usa tablet, notebook e “dispositivi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”, rischia multe salate.

 

Strisce blu gratuite per disabili e maxisanzioni 

La norma scatterà a gennaio 2022, ma è di sostanza: la sosta sulle strisce blu sarà gratuita per le persone con disabilità, se munite di contrassegno, e nel caso in cui i posti riservati non siano disponibili.
La modifica al Codice della strada prevede anche fondi per i Comuni che estenderanno i parcheggi “rosa” riservati per donne incinte e madri di bambini fino a due anni. Salgono nel frattempo le sanzioni per chi parcheggia nelle aree riservate ai disabili. Si passa dai vecchi 84 euro agli attuali 168, fino a un massimo di  672 euro (ora il limite è di 335 euro). I punti decurtati passano da 2 a 6.

 

Niente casco per i monopattini, più multe in motorino

Contrariamente a quanto auspicato da molti, nel Codice della strada non c’è la stretta sui  monopattini e mezzi per la micro mobilità elettrica. Arriva l’obbligo di indicatori di direzione e stop (ma non subito), mentre il casco resta facoltativo. Scattano però nuovi limiti di velocità: da 25 a 20 orari, rimane il limite di 6 km/h sulle pedonali.
Tolleranza zero, invece, per chi porta con sé una persona in motorino senza casco, se fino a ieri la sanzione era prevista solo in caso di passeggeri minorenni, da domani si estende a tutti.

 

Multe e noleggi, la notifica arriva al conducente

C’è una novità anche per chi noleggia le automobili. In caso di infrazione le multe non saranno più notificate alla società che ha noleggiato il mezzo, ma a chi ha sottoscritto il contratto (e in teoria era alla guida del veicolo). Saranno le stesse agenzie a fornire alle autorità i dati del trasgressore.

 

 

Foto di Schwoaze da Pixabay

Authors

Post relazionati

Alto