Rc obbligatoria per le auto ferme in garage, ma non da subito

auto in garage

In arrivo una batosta per le famiglie che hanno auto ferme in garage o in giardino: l’Rc auto andrà pagata anche se la macchina non viene utilizzata. A stabilirlo sono alcuni emendamenti del Parlamento Europeo alla direttiva Ue in materia di responsabilità civile, che sta per essere approvata a Strasburgo.

 

Obbligo  per 12 mesi all’anno

Chi ha auto, moto o altri mezzi inutilizzati dovrà quindi avere la copertura della polizza per 12 mesi all’anno, a meno che i veicoli non siano privi di ruote o di motore, dunque incapaci di circolare. Anche chi oggi paga l’assicurazione solo per alcuni mesi all’anno, dovrà estendere la copertura.

 

Due anni di tempo

Il cambiamento non sarà immediato. Dal momento del recepimento della norma i Paesi dell’Unione europea hanno 2 anni di tempo per recepire la norma, ma la notizia arriva nello stesso momento in cui, secondo Facile.it, il 2022 potrebbe segnare per le polizze Rc un rincaro del 10% medio, un’inversione di tendenza netto dopo due anni di ribassi.

 

L’Ue: via libera a monopattini e overboard

Se la nuova direttiva non lascia alternative all’Rc per chi ha auto ferme in garage invece più morbida verso la responsabilità e l’uso di monopattini, bici a pedalata assistita e mezzi di micromobilità elettrica. Per questi mezzi di trasporto non scatta infatti l’obbligo di assicurazione, ma sarà a discrezione degli Stati membri. L’unica condizione è che la velocità massima raggiunta non superi i 25 km/h,  o che i mezzi abbiano contemporaneamente peso netto fino a 25 kg e velocità massima di 14 km/h.

 

In arrivo una norma italiana

Il Parlamento italiano sta comunque discutendo la possibilità di  inserire l’assicurazione obbligatoria, che potrebbe entrare in vigore già con la conversione in legge del decreto Infrastrutture (Dl 121/2021).

Foto di ElisaRiva da Pixabay

Authors

Post relazionati

Alto