Rai e Mediaset, ecco i canali che migreranno il 20 ottobre

bonus rottamazione tv

Rai e Mediaset hanno annunciato i canali che a partire dal 20 ottobre migreranno sulle nuove frequenze Mpeg4. Si tratta del primo step del passaggio al nuovo digitale terrestre, che si completerò del tutto solo a gennaio 2023. In questa fase intermedia, che procederà nei prossimi mesi interessando intere regioni, dovremo risintonizzare i nostri apparecchi tv, e capire se i vecchi televisori di casa sono ancora in grado di ricevere il nuovo segnale.

 

Il primo step

Ma partiamo con ordine. Dal 20 ottobre la migrazione interesserà tutta Italia, ma riguarderà solamente alcuni canali “pilota”. Ad oggi solo Rai e Mediaset hanno annunciato ufficialmente quali  canali cambieranno frequenza. Si tratta soprattutto di canali tematici, i generalisti restano al momento sulla vecchia banda.

 

La lista: da Rai Yoyo a Tgcom

Nello specifico, si tratta per la Rai di Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport+ HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola.
Per Mediaset, Tgcom24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 Tv e Virgin Radio Tv.

 

Chi potrà vederli

Non tutte i vecchi televisori riusciranno a ricevere secondo i nuovi standard, ma la maggior parte di quelli acquistati dal 2010. Le trasmissioni in Mpeg4 vengono infatti lette dagli apparecchi che sono già in grado di ricevere il segnale in Hd. E’ possibile fare una prova sin da ora, sintonizzandosi dopo il canale 500, dove oggi vediamo sia i canali Rai sia quelli Mediaset in alta definizione. Se il segnale arriva, si può stare tranquilli.

 

Cosa succede dopo

Il passaggio successivo, che inizierà solo a novembre 2021, sarà invece la migrazione in blocco di tutti i canali sulle frequenza Mpeg4. La transizione sarà graduale e interesserà gruppi di regioni alla volta, si parte con la Sardegna il 15 novembre 2021, e prosegue a gennaio. Per il nuovo e definitivo segnale del digitale terrestre, si dovrà attendere fino al 2023.

Authors

Post relazionati

Alto