Vaccini, pronto il piano Coop : per i dipendenti una polizza contro gli eventi avversi

ape sociale

Coop ha varato il Piano vaccinazioni per i propri lavoratori. Il gruppo distributivo è dunque pronto a partire non appena le Regioni renderanno note le disponibilità di dosi. Potranno ricevere il siero tutti i lavoratori delle cooperative di consumatori, ad esclusione di coloro che hanno già iniziato il ciclo. L’adesione sarà su base volontaria, mentre tempi e modi potranno cambiare nei diversi territori in base alle scelte organizzative delle Regioni e delle cooperative aderenti.

 

I costi

I costi organizzativi del programma saranno a carico delle cooperative, mentre i vaccini saranno forniti gratuitamente dalle autorità pubbliche.

 

Un sito per aderire

Coop ha predisposto il sito per la raccolta delle prenotazioni, su cui sarà possibile rilasciare la propria candidatura da domani 26 maggio fino al 2 giugno. Al momento della prenotazione bisognerà dichiarare di non avere già effettuato prenotazioni con altri enti. I dipendenti Coop potranno aderire anche attraverso  piattaforme messe a
disposizione da Unisalute o da altre strutture autorizzate. Il vaccino sarà somministrato nella Regione in cui i lavoratori hanno il loro medico curante.

 

Una polizza per gli eventi avversi

Grazie all’accordo sottoscritto da ANCC-Coop (l’Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) con la compagnia assicurativa Unisalute, oltre alla vaccinazione gratuita i dipendenti saranno coperti da una polizza assicurativa per eventuali reazioni al vaccino.

 

Gli hub

Concretamente, per la somministrazione delle dosi ci si avvarrà di hub messi a disposizione direttamente da Unisalute (è il caso di Bologna, Milano e Torino) e dalla sua estesa rete di strutture convenzionate su tutti i territori in cui sono presenti le cooperative. Ci si potrà avvalere anche di hub gestiti direttamente dalla cooperativa di appartenenza.

 

Pedroni: “Un piano rivolto anche alle cooperative più piccole”

“E’ un traguardo importante per il quale abbiamo molto lavorato – spiega Marco Pedroni Presidente di Ancc-Coop e di Coop Italia -. Apriamo così un’altra possibilità di vaccinazione per i lavoratori delle cooperative e delle strutture nazionali che svolgono da mesi un servizio essenziale a contatto quotidiano con i consumatori. Il Piano predisposto permette di rafforzare la capacità di vaccinazione anti Covid-19 e fa convergere in un percorso rapido e agevole non solo le grandi cooperative, ma anche le associate di più piccole dimensioni”.

 

 

Immagine: Mattia Corbetta

Authors

Post relazionati

Alto