L’Ecdc europeo: niente mascherine e distanze tra vaccinati

Tra vaccinati è possibile eliminare distanziamento e mascherine. Lo sostiene l’Ecdc, il Centro europeo per il controllo delle malattie, nel documento pubblicato a fine aprile, che contiene le raccomandazioni sulle precauzioni da prendere contro il contagio da Covid 19. Parliamo naturalmente di raccomandazioni, nei singoli stati europei restano in vigore al momento le regole che impongono distanziamento e mascherine per tutti, sia all’aperto che al chiuso.

 

Niente mascherine se tutti vaccinati

“L’immunizzazione può lentamente consentire il rilassamento degli interventi non farmaceutici come l’uso di maschere e il distanziamento fisico – ha spiegato il direttore dell’ente Andrea Ammon, sottolineando che “il rilassamento delle misure di protezione deve essere fatto gradualmente e sulla base di attente valutazioni dei rischi coinvolti”.
Secondo l’Ecdc, la vaccinazione avrà un impatto molto positivo sulle nostre vite e sull’obbligo delle misure di protezione. “Quando persone completamente vaccinate si incontrano, mascherine e distanziamento si possono abbandonare, anche per gli anziani”, si legge nel documento.

 

Zero precauzioni anche se non ci sono persone a rischio

Diverso il discorso se a incontrarsi sono persone vaccinate con persone che non hanno ancora ricevuto l’immunizzante: in questo caso le misure protettive cadono solo se non ci sono persone a rischio: “Quando adulti giovani e di mezza età completamente vaccinati incontrano persone non vaccinate, mascherine e distanziamento si possono abbandonare se nessuno dei presenti ha un fattore di rischio per una malattia grave”.

 

Sì alle mascherine in caso di varianti e grandi eventi

Mascherina e distanziamento restano invece se tra i presenti c’è qualcuno a maggior rischio di sviluppare Covid-19 grave, oppure se c’è un’elevata circolazione di varianti che riducono l’efficacia delle vaccinazioni. Le misure di protezione individuale vanno assunte anche negli spazi pubblici e durante grandi raduni indipendentemente dallo stato di vaccinazione degli individui.

 

L’Ecdc: “Rivedere l’obbligo di test e quarantena”

C’è poi il capitolo viaggi, in attesa che arrivi il pass vaccinale europeo le raccomandazioni dell’Ecdc chiariscono che in determinate situazioni per i vaccinati può essere rivisto o eliminato l’obbligo di test e quarantena per i viaggi, mentre le autorità sanitarie pubbliche possono considerare di “esentare individui completamente vaccinati dalla ripetizione dei test in contesti professionali e in altri contesti comunitari”.

Foto di Fabrizio_65 da Pixabay

Authors
Alto