In arrivo un nuovo stop sulle cartelle esattoriali

Un nuova sospensione per l’invio delle cartelle esattoriali, che potrebbe durare almeno  fino al 31 maggio. Ma si parla anche di blocco degli sfratti per alcune attività e di una deroga sulla dichiarazione del redditi, che reintroduce per quest’anno la possibilità di portare in detrazione anche le spese pagate in contanti.
Le misure potrebbe arrivare già questa settimana, nel decreto Sostegni-bis, che contiene un nuovo pacchetto di aiuti all’economia ed il piano di investimenti da 5 miliardi di euro rimasto fuori dal Pnrr.

 

L’ipotesi: sospensione fino al 31 luglio

Secondo il sito laleggepertutti.it, si sta discutendo di uno stop per tutti fino al 31 maggio 2021, che lascerà poi spazio ad una ripresa graduale a inizio giugno, con la possibilità di dilatare i tempi per le categorie maggiormente colpite dall’emergenza Covid. I tecnici del ministero dell’Economia starebbero però valutando la possibilità di protrarre la sospensione fino alla fine di giugno o al 31 luglio, data in cui si conclude lo stato di emergenza.

 

Sconti fiscali per le imprese 

Il decreto legge in arrivo in settimana dovrebbe intervenire sul taglio di alcuni costi fissi per le imprese. Tra questi, l’Imu di giugno, la proroga dell’esenzione Tosap e Cosap sull’occupazione del suolo pubblico e il taglio della componente fissa sulle bollette.

 

Congelati gli sfratti e il canone Rai per i ristoranti

Sembra inoltre confermata un’ulteriore proroga del blocco degli sfratti e l’esenzione dal pagamento del canone Rai per le strutture ricettive e per servizi di ristorazione. Attesa almeno fino a fine anno anche la moratoria su finanziamenti e sui mutui introdotti con il dl Liquidità.

 

Sì alla detrazione per le spese pagate in contanti

Il Governo lavora anche al congelamento della norma che prevede per le dichiarazioni dei redditi da presentare quest’anno (cioè quelle relative ai redditi 2020) la possibilità di detrarre determinati oneri (le spese mediche, veterinarie o scolastiche) solo se sono state effettuate con pagamenti tracciabili. In sostanza, potranno essere portate in detrazione alcune spese pagate in contanti.

 

 

 

 

Authors
Alto