Via alle domande per fare pratica legale all’Inps

È online sul sito dell’Inps la procedura per l’ammissione alla pratica forense presso l’Avvocatura Inps. L’istituto fa sapere che i bandi territoriali saranno pubblicati sul sito, nella sezione avvisi, ed esposti presso le direzioni regionali, le direzioni di coordinamento metropolitano e i consigli degli ordini degli avvocati territorialmente competenti.

I requisiti

Per poter svolgere la pratica presso l’Avvocatura dell’Inps è necessario essere cittadino italiano o di uno Stato dell’Ue, oppure essere cittadino di uno Stato extra Ue, in possesso dei requisiti previsti dall’art. 17, comma 2 della legge 247/2012. E’ inoltre necessario essere in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nel registro dei praticanti avvocati. Chi è già iscritto nel registro speciale dei praticanti presso il consiglio dell’ordine, non deve avere un’ anzianità di iscrizione superiore a due mesi.

 

La domanda

La domanda per l’ammissione alla pratica forense dovrà essere presentata esclusivamente in via telematica entro le ore 14 del 12 maggio 2021 tramite il form disponibile nella sezione Avvisi- “Pratica forense presso l’avvocatura dell’Inps”.Fa eccezione chi risiede nel Trentino Alto Adige, in questo caso la domanda dovrà essere inviata tramite pec o raccomandata con avviso di ricevimento alla Direzione regionale Trentino Alto Adige, sempre entro il 12 maggio 2021, oppure consegnata a mano.

 

La graduatoria

L’ammissione alla pratica forense potrà essere richiesta per uno soltanto degli Uffici Legali citati nell’art. 1 dei bandi. Alla domanda dovrà essere allegato il curriculum vitae redatto nel formato europeo, in pdf. Una volta ricevute le domande, le commissioni di ciascuna Direzione regionale e di coordinamento metropolitano dell’Inps, valuteranno l’idoneità dei candidati sulla base dei criteri riportati nel bando e formeranno la graduatoria.

Foto di LEANDRO AGUILAR da Pixabay

Authors
Alto