Addio estate, da lunedì scoppia l’autunno: freddo, nubifragi e bora

Ciao, estate. Il 23 settembre è l’equinozio che segna ufficialmente la fine della bella stagione. Ma se, fino a venerdì, la lotta tra alta pressione e maltempo vede ancora prevalere la prima sulla seconda, da lunedì 24 cambia tutto e scoppia l’autunno. L’alta pressione comincerà infatti a muoversi verso Nord, raggiungendo il Regno Unito; poi martedì 25 piegherà verso la Scandinavia, fanno sapere gli esperti del sito IlMeteo.it, richiamando “un nocciolo freddo di origine artica che velocemente raggiungerà l’Italia con una spettacolare irruzione di venti di Bora, che soffierà fino a 100 km all’ora e rovesci e temporali dalla Romagna alla Puglia”.

Le giornate critiche

Tra mercoledì 26 e giovedì 27, inoltre, “l’aria fredda dilagherà su tutto il Paese e formerà un vortice autunnale con i temporali e le grandinate che si estenderanno su gran parte delle regioni centrali e meridionali”. Ma il peggio deve ancora arrivare. Da venerdì 28, e per tutto il weekend di sabato 29 e domenica 30 settembre, il vortice autunnale toccherà “il Centro Italia, inserendo via via tutte le regioni in una spirale di temporali, grandinate, nubifragi e addirittura nevicate a quote medio-basse sulle Alpi, fin sopra i 1.200 metri, e dai 1.400-1.500 metri sull’Appennino”. E le temperature? Ci sarà un tracollo termico, anche di 12-15°C, portandosi addirittura sotto la media del periodo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto