De Crescenzo: i funerali a Santa Chiara, lutto cittadino oggi a Napoli

Per Luciano De Crescenzo, morto giovedì scorso a Roma, sono state previste due occasioni funebri. La prima ieri, venerdì 19 luglio, a Roma: la camera ardente è stata allestita nella sala della Protomoteca in Campidoglio, con una fila incredibile di persone.

I funerali veri e propri, invece, si svolgeranno a Napoli oggi, sabato 20 luglio, alle 10.30 nel complesso di Santa Chiara, nel cuore dei Decumani.

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha proclamato il lutto cittadino, disponendo che sugli edifici pubblici le bandiere domani siano poste a mezz’asta.

 

Nella foto qui sopra: De Crescenzo con la figlia Paola e Renzo Arbore.

 

 

La notizia della morte il 18 luglio

 

È morto oggi, giovedì 18 luglio, a Roma, all’età di 90 anni, Luciano De Crescenzo. Lo scrittore, regista, attore e conduttore televisivo era nato a Napoli il 18 agosto 1928. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale a causa di una polmonite. La conferma arriva dalla casa editrice Mondadori che ha pubblicato tutti i suoi libri.

Il comunicato del Gemelli

“Lo scrittore e regista Luciano De Crescenzo è morto oggi, giovedì 18 luglio, intorno alle ore 16.00, presso il Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS per le conseguenze di una grave malattia”. Lo comunica lo stesso ospedale romano in una nota. “De Crescenzo, nato a Santa Lucia (Napoli) il 20 agosto 1928, era ricoverato da circa due settimane presso l’UOC di Pneumologia del Gemelli, diretta dal professor Luca Richeldi. Accanto a lui i familiari e gli amici più cari che lo hanno accompagnato anche nell’ultima fase della sua malattia”.

Il cordoglio del sindaco di Napoli

“Esprimo il cordoglio profondo mio personale e della città di Napoli per la fine terrena del grande Luciano De Crescenzo, uomo di immensa cultura che ha saputo interpretare al meglio l’anima del popolo napoletano. Persona di estrema intelligenza, enorme cultura e di una naturale simpatia tutta partenopea. Luciano mancherà molto a Napoli e alla sua gente, lo ricorderemo tutti con immenso affetto e gratitudine”. È il messaggio del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

In coppia con Arbore

Ha pubblicato una cinquantina di libri, vendendo 18 milioni di copie nel mondo. Le sue opere sono state tradotte in 19 lingue e diffuse in 25 paesi. Inoltre, ha scritto, diretto e interpretato quattro film: “Così parlò Bellavista” nel 1984, “Il mistero di Bellavista”, il sequel girato l’anno seguente, poi “32 dicembre” nel 1988 e “Croce e delizia” nel 1995. Da attore è stato diretto, tra gli altri, da Lina Wertmüller in “Sabato, domenica e lunedì” nel 1990. Il grande pubblico lo ricorda anche per i due film di Renzo Arbore, “Il pap’occhio” e “FF.SS.”

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto