Volley: Italia-Thailandia 2-3, le azzurre perdono un’altra volta al tie break

Questa partita con la Thailandia è davvero stregata per le azzurre. Entrano in campo ancora “addormentate” per la partita contro la Russia finita ieri a mezzanotte, anche se Bonitta non manda in campo le stesse giocatrici. Comunque finiscono subito sotto, nonostante giochino Sylla, Egonu e Diouf. Poi le azzurre sfiorano l’aggancio fino al 20 pari. Ma commettono errori fatali subito dopo e perdono il primo set per 25-20. Uno a zero per la Thailandia, che pure aveva perso il primo set nella partita annullata dopo il black out della prima serata.

aaa-sylla

Un secondo set sofferto

È sofferto anche il secondo set, ma l’Italia si presenta ai punti finali con un 24-22 a favore. La Thailandia chiama il time out. Bonitta raccomanda alle sue di non mollare, perché la vittoria in questo set può cambiare molte cose. Due set point per l’Italia, ma le tailandesi annullano il primo 24-23. Ma per fortuna Paola Egonu chiude tutto sul 25-23.

 

Un terzo set perso male, ma vincono il quarto

Le azzurre buttano via le loro possibilità in un terzo set in cui fanno ben 6 errori sulla battuta. Finisce 25-23 per la Thailandia, che ora conduce 2-1. Ora la squadra di Bonitta deve per forza vincere il quato set, se vuole arrivare al tie break. E inftti le azzurre vincono il quarto set e conquistano il tie break con un bel 25-19. Speriamo che si concluda diversamente da quello di ieri con la Russia (perso 15-10).

E – invece – lo spartito negativo è lo stesso: 15-11 per le tailandesi. Appuntamneto ad Ankara. Partite perdenti e pure sfortunate a Bari.

 

 

Una sconfitta “onorevole” con la Russia al tie break

Peccato! L’Italia porta la Russia al quinto set e perde al ti break per 15 a 10. Un’ottima partita dlele azzurre, che però vengono meno in alcuni momenti decisivi. Non chiare alcune scelte di Bonitte, ma questo appartiene alle strategia del Ct, che deve portare solo 12 giocatricialle Olimpiadi in Brasile e quindi fa scelte che sono note solo alui e allo staff della nazionale.

Stamattina l’ultima delle partite baresi. Si recupera la partita con la Thailandia interrotta dal black out. La partita comincia daccapo. Diretta RaiSport alle 10,05. Nelle foto: in apertura Miriam Sylla, in basso Ofelia Malinov, giovanisisma “figlia d’arte”.

aaa-malinov

Il prossimo week end il Grand Prix si sposta ad Ankara

Altre tre partite attendo le azzurre nel prosismo week end. Si giocherà a Ankara: il 24 giugno c’è Italia-Brasile (ore 13,30); il 25 giugno Turchia-Italia (ore 16,30); il 26 giugno Italia-Belgio (ore 13,30).

 

Italia-Russia: l’Italia vince bene il primo set

L’Italia vince il primo set contro la Russia campione d’Europa: 25-19, il risultato del primo set. Marco Bonitta rivoluziona la formazione e dà spazio alle più “anziane” e proprio Nadia Centoni (nella foto in apertura) lo ricambia con una prestazione maiuscola nel giorno del suo compleanno (è nata il 19 giugno del 1981). Ma anche Del Core, Malinov (che non fa rimpiangere la Orro infortunata), Chirichella giocano un set perfetto. Battere le campionesse russe non è facile. Ma provarci non può fare che bene.

Avanti col secondo set. E le russe imprimono un andamento diverso alla partia. Le italiane sembrano aver consumato le loro forze e – soprattutto – la concentrazione tutta nel primo set. Bonitta non cambia la squadra e non concede neppure un minuto a Valentina Diouf, a Myriam Milla e a Paola Egonu. È una scelta precisa, ma non sembra sensatissima. Così il set passa facilmente nelle mani delle russe: 1 a 1. E si va al terzo.

Le azzurre tornano in partita nel terzo set e combattono punto a punto, ma vengono meno nei momenti decisivi o perdono punti importanti per pochi centimetri. Si va al quarto set dopo che l’Italia ha perso il terzo per 25-22. Forse non è ancora finita.

E infatti è decisivo, nel quarto set, l’ingresso in campo di Miriam Sylla (nella foto sopra), determinante dal 18 pari in avanti. Finisce 25 a 22 per l’Italia. Ora la partita si aggiudica al tie break. Importante il risultato acquisito fin qui dalla squadra di Bonitta.

aaa-chirichella

Contro l’Olanda è andata male

Ieri sera è andata male per l’Italia di Bonitta. Finisce 25-22 il quarto set. È 3-1 per le olandesi, dopo un inizio brillante per le azzurre. L’Italia nel primo set aveva dominato, infatt, ma poi la squadra di Guidetti – il tecnico modenese prestato alle Orange – è tornata in partita e le azzurre  (fin dall’inizio senza Paola Egonu, infortunata a una mano e dal terzo set senza Alessia Orro, con la caviglia in tilt) hanno mollato e perso tre set di fila. Molto male il terzo. Finisce 3-1 per le olandesi. È la maledizione delle “bestia nera” Orange che si ripete.

Queste le dichiarazioni di Marco Bonitta dopo la sconfitta con l’Olanda.

Oggi c’è la Russia. Una squadra molto forte, ma che le italiane potrebbero battere. Ieri sera molto bene la Diouf, al di sotto delle sue possibilità Cristina Chirichella (nella foto in basso).

Stasera, alle 20,20, c’è la Russia, un’altra partita difficile perchè le russe sono campionesse d’Europa in carica e hanno battuto per 3-1 le azzurre nel torneo di qualificazione olimpica che si è giocato nel gennaio scorso ad Ankara.

aaa-itala

Domani mattina la Thailandia alle 9

Infine domani mattina alle 9 si recupera la partita con la Thailandia. Diretta RaiSport1.

 

La Orro infortunata si cura a Roma, convocata la Cambi

La Fipav, intanto, informa che la palleggiatrice Alessia Orro (nella foto sotto), uscita dal campo ieri sera per una distorsione alla caviglia sinistra, martedì lascerà il gruppo azzurro e si trasferirà a Roma dove verrà sottoposta ad esami strumentali per valutare l’entità dell’infortunio e iniziare la terapia riabilitativa.

Per la prossima tappa del World Grand Prix in Turchia è stata convocata la palleggiatrice Carlotta Cambi. Non si parla, nello stesso comunicato, di Paola Egonu, quindi dovrebbe tornare disponibile dopo l’infortunio a una mano.

aaa-alessia

 

Il tabù olandese si è riconfermato

È arrivato il momento per sfatare il mito (non solo mito) della “bestia nera” delle azzurre, cioé dell’Olanda di Guidetti? Presto per dirlo, comunque la squadra di Bonitta vince alla grande il rpimo set, che finisce 25-19 per l’Olanda. Ottima prova per Valentina Diouf, appena rientrata in nazionale, perché il Ct l’aveva scartata per le qualificazioni olimpiche di Tokio. Brava anche la Spirito, a cui Bonitta affida i servizi decisivi alla fine del set. Ma brave tutte le altre: dalla capitana Del Core a Cristina Chirichella.

Intanto si è saputo che la partita Italia-Thailandia – bloccate ieri sera dal black out – si gioca lunedì matina alle 9,10.

 

Il secondo set di Italia-Olanda

Azzurre in testa da metà set, dopo un inizio alquanto ondeggiante. Valentina Diouf, Miriam Sylla (nella foto sopra) e Chirichella prontissime. Si arriva al 21-19 per l’Italia. Ma le olandesi arrivano a 20. Time out chiesto da Bonitta che dà le sue istruzioni alla diciassettenne bravissima Orro. Ma subito dopo Valentina Diouf sbaglia e, in pochi minuti, l’Olanda si trova in mano due inattesi set point: 24-22 per le orange. L’Italia si avvicina col 24-23, ma l’Olanda chiude il set>: 25 a 23 per le olendesi e uno a uno.

Le azzurre smarrite nel terzo set

Le azzurre si smarriscono nel etrzo set, confermando che l’Olanda è la loro bestia nera. Si infortuna Alessia Orru alla caviglia ed è costretta a uscire. Nove set point ora per le olandesi, l’Italia si è smarrita. Entra la Malinov per la Orro. L’Italia fa qualche punto e si porta sul 24-17 per le olandesi. Ma poi finisce il set: 25-18 per la squadra di Guidetti.

aaa-balletto

Il black out che blocca la prima giornata a Bari

Un incredibile black out, che ha colpito una parte di Bari, compreso il Palasport, ha impedito lo svolgimento della partita tra le azzurre di Marco Bonitta e la Thailandia. Nonostante un’attesa protrattasi per ore (il regolamento ne prevde quattro) non si è riusciti a giocare perché la luce non è tornata. Al momento della sospensione l’Italia era in vantaggio per un set a zero e per 16-15 nel secondo set.

Stasera è in programma Italia-Olanda (ora 20,20, RaiSport 1). Le orange sono la bestia nera delle azzurre di Bonitta, avendole battute più volte negli ultimi tempi. Ma nessun risultaot è già scritto prima di scnedere in campo.

Secondo un comunicato della Federazione italiana pallavolo (Fipav) il match con la Thailandia sarà rigiocato – dall’inizio – nella mattinata di domenica 19 giugno.

Le giocatrici si sono divertite e hanno fatto divertire il pubblico barese, inizialmente molto contrariato, con una gara di bagher e trenini vari. Ecco una foto e il video.

 

Il Grand Prix doveva iniziare ieri sera

Comincia stasera – venerdì 17 giugno – a Bari il secondo turno del World Grand Prix 2016 a cui partecipano le pallavoliste del Ct Bonitta.

Come informa un comunicato della Fipav, la Federazione di pallavolo, la Nazionale femminile dopo una lunga marcia da Rio de Janeiro è arrivata a Bari, sede del secondo week end del World Grand Prix 2016. In Puglia le azzurre – sconfitte dalle brasiliane in Brasile, ma vittoriose contro il Giappone e la Serbia, quindi con 6 punti su 9 – affronteranno nell’ordine: Thailandia (venerdì, ore 20,30), Olanda (sabato, ore 2o,30) e domenica – sempre alle 20,30 – le campionesse europee della Russia.

Diretta assicurata per le tre giornate da RaiSport1, se non sopravvengono improvvisi ripensamenti come quello – davvero improvvido – per Italia-Giappone, nello scorso week end.

aaa-egonu

La spinta del pubblico barese

Dopo quello brasiliano, quindi, un altro girone impegnativo attende le ragazze di Bonitta che però potranno contare sulla forte spinta del pubblico del PalaFlorio, sperando di rivivere l’atmosfera del Mondiale Italy 2014.

Buone notizie per Alessia Gennari

Buone notizie per Alessia Gennari: la risonanza magnetica sostenuta ieri mattina a Roma presso la Clinica Villa Stuart non ha evidenziato alcun tipo di lesione al ginocchio sinistro.

La schiacciatrice azzurra sempre accompagnata dal medico della nazionale Roberto Vannicelli ha già raggiunto la squadra a Bari e nei prossimi giorni lavorerà per recuperare la miglior condizione.
Per l’appuntamento pugliese si sono aggiunte Centoni, Del Core, Guiggi ed Orro, oltre alle confermate Danesi, Paola Egonu (nella foto qui sopra), Malinov, Spirito, Sylla, Gennari, Diouf, Melandri, Chirichella, Sirressi, De Gennaro e Ortolani.

Tra le nuove protagoniste spicca la giovanissima Ofelia Malinov, che vedete in un video qui sotto.

Hanno invece lasciato il gruppo l’alzatrice Carlotta Cambi e la schiacciatrice Anastasia Guerra che dovrà sostenere l’esame di maturità.

Tra le sedici atlete a disposizione il tecnico Marco Bonitta sceglierà le quattordici da impiegare durante il week end.

Domani tutte le giocatrici in Comune dal sindaco Decaro

Giovedì alle ore 12,30 la delegazione italiana sarà ricevuta presso la sala della Giunta Comunale di Bari dal Sindaco Antonio Decaro.

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE

 

17 giugno (Bari) Thailandia-Italia (ore 20,30); 18 giugno (Bari) Olanda-Italia (ore 20,30); 19 giugno (Bari) Russia-Italia (ore 20,30).

Il torneo poi continua ad Ankara

24 giugno (Ankara) Italia-Brasile (ore 13.30); 25 giugno (Ankara) Turchia-Italia (ore 16.30); 26 giugno (Ankara) Italia-Belgio (ore 13.30).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto