Como: ergastolo a Alberto Brivio per l’omicidio dell’architetto Molteni

La Corte d’assise di Como ha condannato all’ergastolo Alberto Brivio, 50 anni, fiscalista di Inverigo, accusato dell’omicidio dell’architetto Alfio Molteni, ucciso a Carugo, nel Comasco, nel 2015.

Per il delitto era già stata condannata a 20 anni con rito abbreviato la moglie della vittima, Daniela Rho (nella foto in basso), l’amante di Brivio, ritenuta – assieme al fiscalista – la mandante dell’omicidio del marito (nella foto qui sopra), eseguito da un gruppo di “sbandati”.

Le notizie del 15 ottobre 2015

Alfio Molteni, un archietetto di 58 anni, è stato è stato ucciso ieri sera a colpi d’arma da fuoco a Carugo (Como) davanti alla sua abitazione. L’archietto Molteni è stato vittima di un agguato: qualcuno lo ha atteso al rientro a casa, poco prima delle 21, e gli ha sparato. Le sue condizioni sono subito apparse gravissime: inutile la corsa verso l’ospedale di Cantù dove l’uomo è morto. La vittima nei mesi scorsi era già stata bersaglio di atti intimidatori e si era trasferito nella casa del padre, dove è avvenuto l’agguato.

È subito scattata la rabbia dei familiare contro le forze dell’ordine: “Ci avevate detto di stare tranquilli e ce lo hanno ucciso”, queste le amare considerazioni di alcuni parenti.

 

Due volte vittima di intimidazioni

Molteni lavorava in uno studio di Mariano Comense e nel maggio scorso qualcuno aveva dato fuoco al suo fuoristrada parcheggiato nel box dello studio, mentre alcune settimane più tardi erano stati sparati dei colpi di pistola contro l’abitazione di Carugo. Infine ieri sera l’omicidio, sul quale indagano i carabinieri.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto