Nuovo stadio della Roma: arrestato De Vito (M5S), Di Maio lo espelle

Il presidente della assemblea capitolina Marcello De Vito del Movimento 5 Stelle è stato arrestato dai carabinieri per corruzione nell’ambito della inchiesta della Procura sul nuovo stadio della Roma. Subito è intervenuto Luigi Di Maio, capo politico M5S e vicepresidente del consiglio: “È fuori, mi assumo io la responsabilità dell’espulsione”.

L’esponente grillino avrebbe incassato direttamente o indirettamente delle elargizioni, questa l’ipotesi dei pm Barbara Zuin e Luigia Spinelli, dal costruttore Luca Parnasi.

 

Soldi in cambio di sostegni

Marcello De Vito, influente esponente dei 5Stelle nella Capitale, in cambio, avrebbe promesso – all’interno dell’amministrazione guidata dalla sindaca Virginia Raggi – di favorire il progetto collegato allo stadio della Roma.

Ancora una volta il tanto discusso nuovo stadio si sta rivelando fonte di guai politici e penali.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto