Maltempo: allerta in Sardegna, scuole chiuse a Sassari e Alghero

Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale, nelle prime ore di oggi, lunedì 19 novembre, raggiungerà la Sardegna, con rovesci e temporali. Nel contempo i venti tenderanno a rinforzare dai quadranti meridionali al centro-sud, in rotazione da nord-est sulle regioni dell’alto Adriatico. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse valutando per la Sardegna l’allerta arancione. Disposta la chiusura delle scuole a Sassari e ad Alghero.

La situazione sulle altre regioni

L’avviso prevede dalle prime ore oggi precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna, in estensione, dal pomeriggio, su Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise, specie sui settori occidentali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Dal primo pomeriggio di oggi si prevedono, inoltre, venti forti o di burrasca, con raffiche di burrasca forte, dai quadranti meridionali su Sardegna, Lazio e Sicilia, in estensione a Calabria, Basilicata, Puglia e, in serata, dai quadranti orientali, alle coste dell’Emilia-Romagna, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. A Sassari le scuole di ogni ordine e grado oggi rimarranno chiuse, come disposto dal sindaco Nicola Sanna.

Acqua alta a Venezia

Questa nuova perturbazione porterà domani l’acqua alta a Venezia, con una punta massima di marea di 125 cm, con la possibilità di circa 10 cm in più a Chioggia a causa del forte vento di Bora. L’aria fredda che da sabato interessa il nord Italia – come afferma il Centro Meteo dell’Arpa Veneto- solo lunedì arrivando su Germania e Francia si approfondirà e sarà accompagnata da un calo della pressione anche al suolo. Si prevede che questa perturbazione possa indurre venti di scirocco nel medio e basso Adriatico lasciando venti intensi di Bora nella parte nord e a Venezia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto