Picchiato a 14 anni per fargli lasciare la fidanzata: tra i bulli anche tredicenni

Un ragazzo di 14 anni è stato fermato per strada, circondato e picchiato da 6 o 7 ragazzi per convincerlo a lasciare la sua fidanzata. L’aggressione è avvenuta in centro a Lucca. La denuncia è stata presentata dalla madre della vittima ai carabinieri. A far scattare il pestaggio sarebbe stato un branco di ragazzi di età compresa tra i 13 e i 16 anni che avrebbe agito su istigazione di un coetaneo.

Prima le minacce

L’aggressione è accaduta sabato verso le 15.30 a Porta San Pietro. Secondo quanto emerso finora, sembra che uno dei ragazzi che hanno aggredito il quattordicenne sia da tempo invaghito della sua fidanzatina e pretendeva che l’altro la lasciasse. Prima avrebbe provato a convincerlo con le minacce, poi avrebbe appunto deciso di dargli una lezione, spalleggiato da un gruppetto di amici.

Sette giorni di prognosi

A raccontare l’accaduto è stata la madre della vittima dell’aggressione, che nella serata di sabato, al suo ritorno a casa, ha accompagnato il figlio al pronto soccorso dell’ospedale di Pescia (Pistoia). Il ragazzo è stato sottoposto a vari accertamenti, tra cui tac e radiografie, poi è stato dimesso con 7 giorni di prognosi per le lesioni riportate. Sulla vicenda è stata presentata una formale denuncia ai carabinieri, che hanno avviato indagini per risalire agli autori dell’aggressione.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto