Cecchi Gori: “Weinstein è un puttaniere, ma nell’attacco sento puzza di affari” (video)

Un ex grande produttore del cinema italiano, Vittorio Cecchi Gori, dice la sua sullo scandalo Weinstein in un’intervista a Alessandro Ferrucci de Il Fatto quotidiano.

Cecchi Gori, seppur ridimensionato dlale inchieste che lo hanno colpito, è un ottimo conoscitore anxxhe del mondo dlelo spettacolo Usa e ha lavorato, in qualche copruduzione, con l’ex boss della Miramax.

“Nel suo lavoro – dice Cecchi Gori di Weinstein – era bravissimo, gestiva alla grande gli intrallazzi di Hollywood, ma non è l’unico avventuriero nel mondo del cinema. La fama del cialtrone e dell’avventuriero – rincara la dose l’ex produttore italiano – l’ha semore avuta. In Italia diremmo che era un puttaniere…”.

 

Un modo per fargli le scarpe?

Ma – gli chiede il giornalista de Il Fatto – secondo alcuni questo scandalo è solo un modo per fargli le scarpe.

“Forse – risponde Cecchi Gori – e la lettura è interessante, anche perché il cinema è una grande indusitra e magari questa vicenda va trattata in un’ottica differente.

In questi intrecci di grandi capitali è cambiato il mercato finanziario, ci sono differenti sbocchi e piattaforme e, seocndo me, una natura affaristica non va esclusa, gestita da persone senza scrupoli”.

Un’interpretazione originale, non c’è che dire… Ribadita da Cecchi Gori anche a Matrix, come mostra il video qui sotto.

La denuncia di Asia Argento da Bianca Berlinguer.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto