Paola Muraro: oltre 500.000 euro di consulenze dall’Ama dal 2013 al 2015

Un’altra tegola sta per abbattersi sull’assessora all’Ambiente del Comune di Roma, Paola Muraro. Ovviamente c’è l’assessore Paola Muraro, con 524.200 euro nei tre anni considerati.

Raffaele Cantone, titolare dell’Autorità Anticorruzione e il cui nome è stato spesso invocato dalla sindaca Raggi (nella foto sotto proprio con la Muraro), anche per far fuori l’ex capo di gabinetto Reineri che le dava fastidio, ha depositato un fascicolo in cui documento che l’Ama, la municipalizzata dellea spazzatura di Roma, tanto contestata, ha speso – soltanto tra il 2013 e il 2015 – 5 milioni in consulenze, pareri e patrocini legali “senza dati di riferimento per giustificarl”.

a-apaolamuraro

Tra irregolarità e omissioni

Cantone mette in fila gli esborsi e denuncia possibili “irregolarità e omissioni negli affidamenti”, annunciando all’Ama un “procedimento di vigilanza”, mentre chiede “documentate giustificazioni”. La relazione di 6 pagine è stata conseganta venerdì scorso.

Tra gli esborsi segnalati quelli di due noti legali, Damiano Lipani – associato allo studio dell’ex Antitrust Catricalà – e Gian Luigi Pellegrino, che sfiorano o superanoil milione di euro in tre anni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto