Gp Ungheria: vince Hamilton, 2° Verstappen, doppiate tutte e due le Ferrari

Un’altra domenica infernale per le rosse di Maranello, che chiudono al 6° posto con Sebastian Vettel e all’11° con Charles Leclerc. Un disastro.

Bisogna risalire al 2008, in Gran Bretagna, per trovare due Ferrari doppiate nella stessa gara.

In Ungheria ha vinto Lewis Hamilton, ormai all’86° successo in Formula 1. Al secondo posto la Red Bull di Max Verstappen, che aveva anche avuto un incidente poco prima della aprtenza. Ma i suoi meccanici hanno rimediato in tempo.

Terzo sul podio un altro uomo Mercedes, Valteri Bottas.

O a Maranello si dnno da afre o non finirà presto l’annata nera della Ferrari.

 

 

 

La Pole di Lewis

Ennesima Pole position per Lewis Hamilton. La sua Mercedes partirà al primo posto oggi nel Gran premio d’Ungheria. Il via alle 15,10 su Sky F1.

Lewis Hamilton ha conquistato, quindi, la novantesima Pole in carriera al Gp di Ungheria, terza prova del mondiale di formula 1.

Sarà una prima fila tutta Mercedes perché sulla pista dell’ Hungaroring: il campione britannico ha preceduto il compagno di squadra Bottas.

Seconda fila ugualmente motorizzata Mercedes, per la Racing Point (ex Force India) con Lance Stroll e Sergio Perez, subito dietro le due Ferrari, con il quinto tempo di Sebastian Vettel che ha preceduto Charles Leclerc.

La griglia di partenza

Al secondo posto, per pochi millesimi, l’altra Mercedes di Valter Botats.

Ma la sorpresa arriva dalla seconda fila. Ci sono infatti le due Racing Point, le auto “fotocopia” delle Mercedes.

Al terzo posto partirà Stroll, al quarto Sergio Perez.

Risalgono le due Ferrari, con Vettel con al quinto posto e Leclerc al 6°. Soltanto settimo, e molto deluso, Max Verstappen su Red Bull, che aveva ben altre ambizioni.

La gara oggi al via alle 15,10. Diretta Sky F1. Inbasso la griglia di partenza in una grafica di gazzetta.it.

 

 

Le prove libere con la pioggia

La Ferrari di Sebastian Vettel ha fatto segnare il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del Gp d’Ungheria, pesantemente condizionate dalla pioggia. Il tedesco della Ferrari a sorpresa, con 1:40.464, ha preceduto di circa due decimi il finlandese della Mercedes Valtteri Bottas e di oltre 1,2 secondi Carlos Sainz con la McLaren.

Quarto e quinto tempo per le discusse Racing Point di Lance Stroll e Sergio Perez, settimo per la Red Bull di Max Verstappen e decimo per la Rossa di Charles Leclerc, a oltre tre secondi dal compagno di squadra, stretto tra le Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Tempi per nulla indicativi, date le condizioni, tanto che solo 13 piloti sono entrati nella lista dei crono, in cui brilla l’assenza di Lewis Hamilton.

Diretta tv alle 15, su Sky Formula 1 (canale 207 del telecomando).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto