C’erano Guccini, Pasolini, Paz… Ateneo di Bologna: da oggi il raduno mondiale

È un evento unico in Italia: il primo raduno mondiale degli ex studenti dell’Università più antica d’Italia, quella di Bologna.
È qui nella Dotta che tra da oggi, venerdì 19 giugno, a domenica 21 giugno si festeggia la “ReUNIon” dei laureati dell’Alma Mater, nelle cui aule, dal 1088 sono passati milioni di ragazze e ragazzi.
Una grande festa per ricordare, raccontare, e fare il punto dei risultati raggiunti, che vedrà arrivare da tutta Italia migliaia di persone (in basso il video di Rai tv).

 

 

50 superospiti, dalla Gabanelli a Zichichi

Alla tre giorni di eventi e dibattiti (qui il ricchissimo programma con più di 50 appuntamenti) parteciperanno tra gli altri ospiti illustri come Umberto Eco, Don Luigi Ciotti, Milena Gabanelli, Antonio Zichici, Vittorio Sgarbi, Massimo Cacciari, il filosofo Andrea Porcarelli, Il fotografo Magnum Ferdinando Scianna, il regista di Braccialetti Rossi Giacomo Campiotti, oltre a un lunghissimo elenco di manager e influencer che sotto questo portici hanno posto le basi del loro brillante futuro.

 

Una pagina Facebook per ricordare

Si parlerà di arte e letteratura, scienza ed economia, società e tecnologia. Ma la ReUNIon è soprattutto un momento per ricordare e ripercorrere il passato di questa grande università. Da giorni la pagina Facebook dell’evento si arricchisce di foto e citazioni celebri, libretti di ex studenti illustri (qui in basso vedete quelli di Francesco Guccini, Pierpaolo Pasolini e Andrea Pazienza, ‘courtesy of Archivio Storico dell’Università di Bologna’).

 

Pasolini e il Portico dei Morti

Ogni immagine postata, ogni citazione e ogni video è un tuffo al cuore per chi ha amato questa città e i suoi portici, e qui ha vissuto anni intensi di formazione e speranze.
Ecco comparire la lapide che ricorda l’esenzione dei dazi concessa all’inizio del XV secolo agli “scolari dello Studio di Bologna”, le immagini dell’orto botanico, a due passi dall’Università, piazza Santo Stefano con le sue sette chiese e il portico “Dei Morti”,  l’antico edificio dell’Ospedale di Santa Maria della Morte dove gli studenti di medicina effettuavano studi anatomici sui cadaveri dei giustiziati. Un portico tanto caro a Pierpaolo Pasolini, tanto che in un’intervista a Enzo Biagi raccontava: “Il Portico della Morte è il più bel ricordo di Bologna. Mi ricorda l’Idiota di Dostoevskij, mi ricorda il Macbeth di Shakespeare, mi ricorda i primi libri. A quindici anni ho cominciato a comprare lì i miei primi libri, ed è stato bellissimo, perché non si legge mai più, in tutta la vita, con la gioia con cui si leggeva allora”.

Guccini e quell’esame (con il fratello di Prodi)

Divertente è invece l’episodio che lega questo Ateneo al cantautore Francesco Guccini. “Nel 1963 sostenni il secondo esame universitario: Storia medievale. Il docente era il fratello di Romano Prodi, l’ex Presidente del Consiglio. Guardò il libretto e vide che l’esame precedente era Filologia romanza, anno 1959. E prima di darmi 28, sorrise ironicamente e disse, riferito al lasso di tempo tra i due esami: ‘Vedo che l’ha preparato bene…’. “.

 

Le fotogallery degli ex studenti
Non solo di personaggi illustri, si parla. La pagina è anche una miniera di gallery con gli scatti della consegna delle lauree, delle feste delle matricole, studenti alle prese con l’ultimo ripasso prima dell’esame, o aule come  di gente, in attesa delle lezioni. Dei più di 15.000 fan, moltissimi hanno infatti inviato le proprie foto, che vanno a costruire un archivio sconfinato. Un modo per esserci.

Pasolini libretto10289836_682522558546842_6977832321092656532_n

 

pazienza

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto