Nuova aggressione a un capotreno, punto con una siringa da due passeggeri

Dopo l’aggressione di Milano e la decisione di cancellare a partire dal 26 giugno 15 treni ritenuti a rischio se non ci sono saranno scorte armate delle forze dell’ordine a bordo, dalla Calabria arriva un’altra vicenda che riguarda il personale viaggiante. Il capotreno del convoglio Cosenza-Melito Porto Salvo, infatti, è stato punto con una siringa dopo aver chiesto il biglietto a due passeggeri spagnoli con un cane di taglia grande. Privi del documento di viaggio, i due sono stati fatti scendere alla stazione di Vibo-Pizzo, ma prima hanno estratto la siringa ferendo il ferroviere.

Uno dei due ha bloccato i binari

Mentre i carabinieri tentavano di bloccarli, uno dei due si è messo sui binari facendo andare in tilt per alcuni minuti la circolazione, poi è stato immobilizzato e portato in caserma insieme alla persona che viaggiava con lui, a disposizione dei magistrati della procura di Vibo Valentia. Il capotreno, invece, si è fatto medicare a Melito Porto Salvo ed è stato portato dal personale del 118 al pronto soccorso dell’ospedale di Polistena per controlli e per le profilassi del caso.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto