Rinasce la Mini originale per festeggiare i 60 anni dalla prima, ma è al 100% elettrica

La Swindon Powertrain, una delle tante aziende britanniche specializzate nell’high tech automobilistico (sua, ad esempio, la nuova Toyota Corolla che parteciperà ufficialmente al BTCC 2019) ha varato una nuova Moni, per festeggiare i 60 anni della prima generazione dela famosa vetturetta.

 

Si chiama E Classic Mini

Utilizzando il brand Swind, già noto in Gran Bretagna per delle raffinate e costose bici elettriche, la Swindon Powertrain ha lanciato una inedita variante della city car made in England, completamente rivista per diventare una elettrica 100%. Denominata E Classic Mini, l’auto conserva nell’estetica tutto il fascino della vettura del 1959 – con la carrozzeria riprodotta in ogni dettaglio sfruttando l’ampia disponibilità Oltremanica di ricambi e perfino scocche complete della Mini – ma aggiornandola, oltre che nel sistema propulsivo, anche negli elementi meccanici che garantiscono piacere di guida, confort e sicurezza degni dei nostri anni.

Per ora è costosissima

La vettura prodotta col marchio Swind e proposta in sole 100 unità dal costo di ben 90mila euro l’una, viene consegnata completa di servosterzo elettrico, aria condizionata (accessorio inimmaginabile per il modello originale) e vetri apribili elettricamente davanti e dietro. Non mancano un display per l’infotainment e la navigazione e (a richiesta) un tetto apribile anche in questo caso toccando semplicemente un interruttore.

Sotto al cofano al posto del 4 cilindri trasversale della prima Mini, è stato sistemato una moderna unità elettrica da 80 kW – corrispondenti a 110 Cv – sviluppata dalla stessa Swindon Powertrain. Il sistema elettrico è alimentato da una batteria a 400 Volt agli ioni di litio con capacità di 24 kWh che, secondo la dichiarazione del costruttore, è ricaricabile in 4 ore. Grazie al peso contenuto in soli 750 kg, la E Classic Mini ha un’autonomia superiore a 200 km, scatta da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi, riprende da 50 a 80 km/h in 4,3 secondi e tocca i 130 km/h, cioè la massima velocità raggiungibile su alcuni tratti autostradali in Gran Bretagn

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto