Ortofrutta: produttori di tutta Italia oggi alla Reggia di Caserta per il loro Oscar

Il made in Italy non è solo moda, ma anche cibo, tanto che in tutto il mondo la ristorazione italiana è molto apprezzata. Il riconoscimento è dovuto alla bontà e alla specificità del settore agroalimentare italiano.

In questo ambito sta conquistando sempre più spazio l’Ortofrutta Italiana, che con i suoi associati costituisce una realtà molto importante dell’export nazionale.

La rivista del settore Corriere Ortofrutticolo promuove per il sesto anno consecutivo l’iniziativa: L’informazione riconosce l’eccellenza dell’Ortofrutta Italiana che si terrà nella prestigiosa location della Reggia di Caserta venerdì 19 gennaio. L’evento è un occasione d’incontro per i produttori provenienti da tutta Italia ma è anche un momento di festa per gli 11 Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana che nel corso del 2017 sono apparsi nelle storie di copertina della rivista: i Fratelli Lapietra (Puglia) Paolo Gerevini (Trentino), Simone Zerbinati (Piemonte), i Fratelli Gullino (Piemonte); Aurelio Pallavicino (Lazio), Isabella Dalla Ragione (Umbria), Ernesto Fornari (Emilia Romagna), Claudio Coli (Emilia Romagna), Salvatore Secondulfo (Campania), Giancarlo Boscolo (Veneto), Carlo De Riso (Campania).

Sarà assegnato l’Oscar dell’Ortofrutta

La giornata di festa dei Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana 2017 si concluderà con la nomina del vincitore dell’Oscar dell’Ortofrutta 2018.
Ci dice il Cavalier De Riso di Minori (Sa), che cedete nelle foto qui sopra e in apertura: “Essere scelto come uno dei Protagonisti dell’Ortofrutta italiana è un riconoscimento che vede premiata tutta la O.P. Costieragrumi diventata nel corso degli anni un punto di riferimento del mondo agricolo della Costa d’Amalfi che vede nel limone ‘sfusato amalfitano’ il punto di forza di un territorio ricco di storia e bellezza”.

Poi De Riso continua: “Tutto questo è avvenuto grazie a Italia Ortofrutta che con il suo Presidente Gennaro Velardo e il Direttore Vincenzo Falconi ci ha guidato nell’iter burocratico per il riconoscimento della O.P da parte del Ministero delle Politiche agricole.”

Una tavola rotonda sul valore del marketing

A Caserta il Settore Ortofrutticolo Italiano riunito in Convegno si confronterà sul tema: “Catena del valore e del marketing della filiera ortofrutticola”. Modererà Lorenzo Frassoldati, direttore del Corriere Ortofrutticolo, seguiranno le relazioni su: “Organizzazione e competività del settore ortofrutticolo” Corrado Giacomini, economista agrario, Università di Parma; “La logistica nella catena del valore dell’ortofrutta” tenuta da Luca Lanini, esperto di logistica agroalimentare, Università Cattolica del Sacro Cuore; e “La rivoluzione vegetale nei consumi e le opportunità di successo per l’ortofrutta che cambia”, tenuta da Claudio Scalise, managing partner di SG Marketing Bologna.

A Simona Caselli (nella foto qui sopra), presidente dell’Associazione delle Regioni Ortofrutticole d’Europa (AREFLH) e assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna spetteranno le conclusioni del Convegno.
Nel pomeriggio di venerdì, seguiranno quattro brevi seminari moderati da Duccio Caccioni, esperto di marketing dell’ortofrutta su alcuni prodotti tipici della Regione Campania: Le prospettive della fragola; il rilancio della nocciola; Il trend della prima gamma evoluta e la rinascita del finocchio.

Nel corso del Convegno è previsto anche un incontro tra gli assessori all’Agricoltura delle Regioni Emilia Romagna, Campania, Puglia, Basilicata, Sicilia e Calabria.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto