Edward Norton con “Motherless Brooklyn” apre la Festa del cinema di Roma

Non si era mai visto un detective privato come Lionel Essrog , affetto dalla sindrome di Tourette (frasi e gesti, anche volgari, fuori controllo e maniacalità tipica degli Asperger). E questo in una New York anni Cinquanta perfettamente ricostruita. A dare luce e anima al personaggio è Edward Norton in ‘Motherless Brooklyn – I segreti di una città’, film, interpretato, scritto e diretto dallo stesso Norton, che ha aperto la quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, ispirato molto liberamente dal romanzo di Jonathan Lethem.

Una miscela esplosiva e una storia di corruzione

Al suo interno una miscela esplosiva dove si racconta l’eterna storia di corruzione, malaffare e razzismo all’interno della Grande mela e non solo.

“Chi vedrà nel film, per quanto riguarda il potere, la situazione attuale non sbaglierà certo”: spiega Norton.

E aggiunge: “C’è ora più che mai nel mondo un innamoramento verso i potenti, un’ombra sul potere che vediamo in azione anche in Europa e America Latina”.

 

Dal 7 novembre al cinema

‘Motherless Brooklyn – I segreti di una città’ sarà distribuito dalla Warner Bros dal 7 novembre.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto