Johnson&Johnson ritira un lotto di 33.000 confezioni di talco per neonati mortale

La Johnson&Johnson ha avviato il primo ritiro dal mercato di un lotto del suo talco per neonati e bambini per la presenza di tracce di asbesto. Le impurità della sostanza cancerogena sono state accertate in test condotti dalla Food and drug administration (Fda): si tratta del primo ritiro di un talco della J&J, che ha sempre negato la contaminazione con impurità tossiche dei propri prodotti. Il lotto ritirato e’ il #22318RB, comprende 33.000 confezioni acquistate online da un rivenditore non identificato.

 

L’azienda al centro di migliaia di denunce

L’azienda e’ al centro di migliaia di denunce e cause legali da parte di consumatori proprio a causa di tumori e altri danni alla salute attribuiti all’uso di prodotti al talco della J&J. La fda ha trovato tracce di ‘asbesto crisotile’. La J&J ha fatto sapere di aver avviato una “rigorosa indagine interna e di aver deciso il ritiro del lotto in via cautelare”. L’azienda ha inoltre comunicato di collaborare con l’ Agenzia governativa “per determinare l’integrità dei campioni esaminati e la validita’ dei risultati dei test”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto