Scoperto lo “scultore” del Dna, può servire alla lotta al cancro

Sono 50 le proteine che possono intervenire sull’organismo andando a incidere sul Dna. Come? Sono in grado di posizionare i geni all’interno di una cellula decidendo quali far entrare in funzione e quali, invece, silenziare.

La scoperta del National Cancer Institute pubblicata da Cell avrà un nuovo fondamentale nella battaglia contro il cancro, a iniziare da quelli al seno e alla prostata, perché questa mappatura consente di “capire quali fattori favoriscono la rottura dei cromosomi”.

La mappatura realizzata con tecniche innovative

Ad affermarlo è Tom Misteli, a capo del gruppo di ricerca, che in proposito aggiunge: “Possiamo identificare anche quei rari eventi in cui i pezzi di cromosoma traslocano per errore su altri cromosomi causando tumori”. La ricerca ha analizzato le oltre 700 proteine che si trovano nel nucleo delle cellule e l’analisi è stata condotta attraverso due strumenti: l’interferenza dell’Rna, che “spegne” i geni uno a uno bloccando la produzione delle rispettive proteine, e la HipMap (High-throughput Imaging Position Mapping), che mappa in 3D la posizione dei geni nelle cellule contenute in migliaia di campioni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto