Alga tossica lungo le coste pugliesi: provoca febbre e problemi respiratori

Spiagge a rischio a Giovinazzo, Torre Canne, Bari (Lido Trullo) e Forcatella. Qualche problema anche nel Gargano e nel Salento. Tutto a causa di un’alga tossica che si deposita sul fondale, la ostreopsis ovata. Lo annuncia l’Arpa Puglia nel suo bollettino quindicinale tracciando una mappa della contaminazione che può portare a febbre e problemi respiratori.

aaaalgatossica2

A rischio soprattutto bambini e anziani

A Giovinazzo è stato registrato un milione e 981.000 cellule a litro sul fondale, ma va peggio a vicino al faro di Torre Canne di fronte (7 milioni). A rischio sono soprattutto le persone più fragili, come i bambini e gli anziani, che hanno manifestato riniti, faringiti, laringiti, bronchiti, febbre, dermatiti e congiuntiviti. Dopo le mareggiate, poi, cellule dell’alga tossica finiscono anche in aria aumentando gli effetti negativi.

Antibiotici da evitare

Niente antibiotici, raccomandano i medici: “Bisogna valutare caso per caso, possono bastare banali antipiretici, ma potrebbe anche servire l’intervento del cortisone, se sopraggiungono infezioni a carattere batterico”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto