Lasciarsi ai tempi di Facebook: mai mettersi a caccia di informazioni sull’ex

Per una coppia di fidanzati, è normale essere collegati sui social network, a iniziare da Facebook. Ma quando il rapporto si rompe, occorre capire anche come gestire la relazione di “amicizia” virtuale. Un vademecum composto da una serie di consigli lo pubblica Donna moderna all’interno delle sue “strategie di serenità”.

Cancellarlo dai contatti: sì o no?

La prima e fondamentale decisione, dopo essersi lasciati, è se rimuovere o meno il proprio ex dai contatti. Non c’è una via valida per tutti, dipende da com’è avvenuta la rottura e se ci sono altri interessi – sociali, culturali o lavorativi – in comune. Di certo, nel caso di distacco conflittuale, l’opzione “cancella dai contatti” è quella più consigliata.

Evitare di seguire i suoi aggiornamenti

Il secondo consiglio riguarda soprattutto la serenità di chi è stata lasciata: evitare di andare a visitare il suo profilo e scandagliare tra le attività social per indagare sulla sua vita da single (o, magari, da nuovo compagno di un’altra). E se proprio non si vuole rimuovere l’ex dai contatti, almeno si usi l’opzione “nascondi i post”. Dopodiché inutile tentare di infilarsi nella sua vita mettendo tanti “mi piace” o commentando a catena di montaggio solo per “ricordargli” la vostra esistenza: l’unico effetto che si ottiene è quella di passare per una scocciatrice, se non di peggio.

Non nascondersi dietro identità fittizie

Ancora meno brillante è l’idea di cancellare l’ex dai propri contatti e poi inserirlo tra quelli di un nuovo account sempre vostro, ma fasullo, nascosto da uno pseudonimo. Questa strada non porta da nessuna parte. A maggior ragione quest’ultimo consiglio valga se c’è di mezzo una terza persona: da evitare assolutamente di andare a caccia di informazioni scandagliando social e motori di ricerca. L’unica a subirne le conseguenze sarà la donna lasciata.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto